rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Inaugurato il Parco Itaca a C M Centumbrie, davanti al frantoio, in via Osteria San Martino di Agello

Prende vita un luogo accogliente che coniuga ambiente, prodotti naturali, cultura e socialità

Presenti amici e autorità, fra le quali il sindaco di Magione Giacomo Chiodini, l’assessore del Comune di Perugia Gabriele Giottoli (dato che Centumbrie gravita tra i Comuni di Perugia e Magione), l’ex sindaco di Perugia Mario Valentini. Insieme ad esponenti del milieu culturale come Nino Marino, Direttore artistico del TSU, il professor Marcello Silvestrini, ex italianista della Stranieri, lo scienziato Franco Cotana, amministratore delegato RSE (Ricerca Sistema Energetico), l’editore Fabio Versiglioni, numerosi rappresentanti della comunità mugnanese, la Misericordia di Magione, di ritorno dalle zone alluvionate toscane, proprio col mezzo donato dalla famiglia Cinaglia.

Compagine familiare al completo con Miriam, il fratello Giovanni, il padre Michele e la madre Marilena Menicucci.

Foto - Inaugurato il Parco Itaca a C M Centumbrie

(Foto Sandro Allegrini)

Saluto di auguri e felicitazioni da parte di Chiodini e Giottoli, messaggio di accoglienza di Miriam che si è gettata anima e corpo nell’impresa con l’entusiasmo e la consapevolezza di chi offre servizio e prodotti di vaglia.

Quindi la signora Marilena che spiega il motivo della scelta del nome Itaca, che non significa solo “ritorno”, ma andare e tornare nel percorso esistenziale, fatto di conoscenze e relazioni, ragione e sentimento.

Non è un caso che una targa, apposta all’ingresso, porti incisi proprio dei versi del poeta greco Konstantinos Kavafis Quando ti metterai in viaggio per Itaca, devi augurarti che la strada sia lunga, fertile in avventure e in esperienze…

Parole che sono musica per Marilena Menicucci, scrittrice e poetessa in proprio, educatrice di persuasa formazione capitiniana.

Commosse e commoventi le parole di Michele Cinaglia, imprenditore e self made man, fondatore della prestigiosa Engineering Informatica (presso la quale lo stesso assessore Giottoli racconta di aver mosso i primi passi nel mondo del lavoro).

L’ingegner Michele Cinaglia racconta che il materiale lapideo col quale è stata costruita la fontana di Itaca è quello che costituiva la sua casa natale in Villa Corgna, nel Comune di Lisciano Niccone. Coppi e mattoni, insieme alle pietre scaricate di un edificio in degrado - dove è venuto al mondo, in una famiglia povera di mezzi ma ricca di amore - tornano oggi a nuova vita, assolvendo una nuova funzione. A dimostrare la forza della memoria ed evocando le parole evangeliche “la pietra scartata dai costruttori è divenuta testata d’angolo”. E nel dire questo è visibilmente toccato. E stempera la commozione scherzando sul fatto che in quella fontana si potranno rinfrescare i piedi in estate, per apprezzare il contatto con sòra acqua, in un luogo fortemente evocativo.

Dopo la benedizione, la visita al parco. La fontana è bella e, in aggiunta, ha alle spalle un piccolo anfiteatro ed è fiancheggiata da giochi per bambini.

“Lo abbiamo pensato per accogliere adulti e bambini”, dice Marilena. “Al suo interno si potrà recitare, drammatizzare storie e letture”.

Già, la lettura. Marilena, da innamorata della letto-scrittura, promette che il prossimo passo sarà quello di dotare C M Centumbrie di una biblioteca che completerà l’appeal e la capacità attrattiva di un luogo che si profila come magico.

Dove si potrà entrare senza pagare pedaggio. Il solo prezzo da corrispondere: educazione e civiltà, unica vera moneta di chi sia alla ricerca del vivere in pace e in armonia. Con se stesso, con la natura, coi propri simili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Inaugurato il Parco Itaca a C M Centumbrie, davanti al frantoio, in via Osteria San Martino di Agello

PerugiaToday è in caricamento