rotate-mobile
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Gli affreschi della chiesa del Gesù aspettano il completamento del restauro

La basilica cittadina costituisce uno splendido esempio di barocco

Edificata alla sommità di via Alessi, al termine dell’antica piazza del Sopramuro (oggi Matteotti). È compresa nel Rione di Porta Sole, in un luogo centrale dove era ubicato anche lo Studium Generale (Università) e il Palazzo del Capitano del Popolo. Risale alla fine del Cinquecento e, dopo la soppressione della Compagnia del Gesù, fu affidata ai Barnabiti.

La sua costruzione ebbe inizio nel 1562, su commissione del vescovo perugino, cardinale Fulvio della Corgna, con progetto dell’architetto gesuita Giovanni Tristano. Conobbe poi interventi di Valentino Martelli. La parte superiore della facciata fu completata nel 1938 dall’architetto Edoardo Vignaroli.

Appartiene al Ministero dell’interno, sebbene la gestione sia affidata all’archidiocesi.

Oggi è nelle mani, diligenti e amorevoli, di don Mauro Angelini al quale volle affidarla la cura del cardinale Bassetti.

L’affidatario ha posto mano al restauro di importanti opere d’arte sacra in essa contenute.

I tre oratori sovrapposti (dei Nobili, degli Artisti e dei Contadini, l’ultimo con accesso, pericolante, in via Angusta) sono un rarissimo esempio di architettura sacra, in grado di coniugare arte, fede, tradizione.

Don Mauro ha portato significativi interventi di modernizzazione, efficientamento energetico, recupero di beni fortemente caratterizzanti, ma non ha risorse sufficienti per condurre a completamento il recupero dei preziosi affreschi.

L’affresco delle volte a crociera è di Andrea Carlone e rappresenta Storie di Giosuè.

Adornano il soffitto e raccontano storie religiose e simboliche. Come la volta del soffitto decorata con una gloria celeste. Sono presenti anche Storie Bibliche. Oltre a motivi floreali, putti e cornici architettoniche.

Il restauro fu quasi completato. Ma alcune parti – sebbene recuperabili, come dimostrano i saggi effettuati – necessitano di cure. Non da oggi.

Il nerofumo delle candele depositatosi attraverso i secoli, insieme all’incendio (1989) che funestò la struttura devastando il soffitto a cassettoni preziosamente decorato, ha causato danni altissimi, sebbene ovviabili con un accurato restauro (2001).

Come dimostrano le immagini, il lavoro va completato. Ci si chiede se don Mauro riuscirà a convincere chi di dovere (la cui autorità periferica è il prefetto) a reperire risorse per l’indispensabile intervento.

Da perugini, facciamo il tifo perché questo avvenga. E pare che qualche schiarita si profili all’orizonte.

Foto - Gli affreschi della chiesa del Gesù aspettano il completamento del restauro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Gli affreschi della chiesa del Gesù aspettano il completamento del restauro

PerugiaToday è in caricamento