rotate-mobile
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Giovedì grasso a Palazzo Gallenga. Una festa all’insegna della musica

In Aula Magna ballan tutti: italiani, stranieri, belli e…brutti

Happy feet fa ballare tutta la città. Porte aperte non solo agli studenti, ma a tutta la cittadinanza. Che è accorsa in massa per celebrare il carnevale.

Una festa in cui i costumi sono stati pochi: mala tempora currunt e il noleggio costa caro.  Tanto vale affidarsi a una semplice mascherina. Come hanno fatto un po’ tutti. Specie le ragazze che si sono lanciate nella danza, contendendosi l’infaticabile ballerino della ‘Happy feet Swing Dance school’, venuto anche per fare proselitismo.

Maestri di cerimonia, le colonne diversamente giovani: i Maestri Salvatore Silivestro e Stefano Ragni, accompagnato dalla consorte e dalla première dame del Borgo d’Oro, Tania Edda Clara Giacometti, che collabora in numerose iniziative.

C’è chi è restato a guardare, con divertimento e curiosità. Ma  non sono stati pochi quanti si sono lasciati coinvolgere  dalla proluvie di boogie woogie, charleston, jazz, Lindy hop e via americaneggiando.

Numerosi perugini, abituali frequentatori degli incontri musicali, sono stati diligentemente presenti, corrispondendo all’invito dei Maestri. Chi ha ballato e chi no, limitandosi a fare atto di presenza.

Impossibile nominare tutti. Ma è certo che le presenze erano numerose e qualificate. All’insegna del detto latino che celebra la possibilità di insanire. Ossia folleggiare semel in anno.

Foto - Giovedì grasso a Palazzo Gallenga

(Foto esclusive Sandro Allegrini)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Giovedì grasso a Palazzo Gallenga. Una festa all’insegna della musica

PerugiaToday è in caricamento