rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Genova-Perugia, cercando Luisa. Sopralluoghi perugini della performer Sophie Lamour

In vista di progetti artistici legati a Perugia, al Trasimeno, all’Umbria

Un tris di sicuro appeal: Sirens Project, Veneralia 2 e un evento intorno alla figura di Luisa Spagnoli su cui lavora da tempo.

San Matteo degli Armeni come futura location di Veneralia del prossimo 1° aprile.

Foto - Sophie Lamour a San Matteo degli Armeni

(Foto esclusive Sandro Allegrini)

Sophie Lamour, artista di GenovaDreams, Direttore responsabile presso Sakura Project e presso il Laboratorio delle Sirene, attrice, danseuse, performer d’arte varia, è tornata fra i travertini della Vetusta in vista della realizzazione di almeno tre progetti.

Sirens Project. Ritorno al Lago Trasimeno, di cui è letteralmente innamorata e dove si è fermata a Castiglione, anche in relazione al Sirens Project realizzato in location diverse (mare-laghi-fiumi) lungo le acque dello Stivale.

Veneralia Project e sopralluogo a San Matteo degli Armeni dove intende realizzare il secondo Veneralia (il primo evento, svolto nel corrente anno, fu lungo Viale Zeffirino Faina con la complicità dello scultore oper air Adriano Massettini, in arte Tempus Fugit).

Il palcoscenico compreso tra l’antica Fonte di recente restauro e l’area verde sarebbe il luogo ideale per esibirsi con la sua compagnia di ben 12 elementi.

Celebrare Luisa (Spagnoli). Il terzo progetto si lega alla figura di Luisa Spagnoli di cui Sophie è letteralmente innamorata. Avendone intercettate le coordinate di femminista ante litteram, oltre che la carica innovativa legata alla valorizzazione del ruolo sociale della donna nella vita lavorativa, non solo moglie-madre.

“Perugia e la sua storia mi affascinano in modo speciale”, ha dichiarato Sophie, accompagnata dal marito in questa trasferta perugina.

Il Giardino della Compresenza. A San Matteo, l’attrice ha visitato il Giardino della Compresenza, chiedendo lumi sulle figure maschili e femminili alle quali sono dedicate le rose della memoria.

E le donne degli orti collettivi. Sophie ha dialogato con le signore che praticano l’orticoltura come occasione di rapporto con la natura. Tra esse l’ex sindacalista Franca Gasparri, Ingrid, Ida…

Le “orticultrici”, intercettate in un momento di merenda solidale, hanno declinato natura e finalità degli Orti di San Matteo.

Incontri interessanti. In Biblioteca Sophie ha conosciuto Sandra Fuccelli, bibliotecaria e lettrice, e Ulderico Sbarra, ex segretario generale della CISL, noto vignettista satirico e attualmente impegnato in attività di formazione.

A seguire, il personal trainer Roberto Segoloni col quale condivide la passione cinofila e cui ha mostrato la sua inseparabile famiglia di cuccioli portati con sé dalla città della Lanterna.

Abbiamo anche parlato di personaggi a lei noti come l’attore-scrittore Mirko Revoyera e la psicologa Lucia Magionami, vecchie conoscenze di Sophie. Scoprendo comuni amicizie ed affinità elettive insospettate.

Una visita veloce alla Spagnoli… ma da fuori. Purtroppo Sophie non ha potuto visitare il Museo dedicato a Luisa Spagnoli, non avendone prenotato la possibilità. Peraltro nel progetto è coinvolto lo scultore Adriano Massettini (che ha avvertito l’Inviato Cittadino, permettendogli di realizzare il presente servizio)

Sophie tornerà in Umbria e in specie fra i travertini della Vetusta. Una città ferrigna e grifagna, ma sempre aperta alle arti e alla persuasa celebrazione delle sue storiche figure

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Genova-Perugia, cercando Luisa. Sopralluoghi perugini della performer Sophie Lamour

PerugiaToday è in caricamento