rotate-mobile
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Elce. Kids Park di via Torelli. È festa di popolo

Una grande iniziativa di lettura ad alta voce e convivialità

Il parchetto fa il pieno di bambini e adulti. Trascinati, viribus unitis, dall’Associazione Nova Elce di Linda Scarpellini e dall’Associazione “Coraggio” di Francesca Angelini (entrambe in foto con l’attrice Simona Esposito).

I Soci di Nova Elce sono una settantina, ma il loro numero è destinato a crescere. Anche perché la visibilità aumenta, grazie a iniziative che riguardano il “parchetto” lungo via Torelli, ma anche la zona che si affaccia sul parco a valle della Leonardo da Vinci e su due livelli sottostanti, l’ultimo dei quali contiene la frequentatissima area per cani.

Una convenzione che si rinnova. “Il fatto è – spiega la presidente Linda Scarpellini –  che abbiamo in gestione queste aree verdi, preziose e vaste, in convenzione col Comune. Rispetto al quale ci assumiamo impegni e responsabilità, senza che arrivi un minimo contributo”.

Contiamo sulle nostre sole forze. “In pratica – aggiunge – dobbiamo fare tutto da soli, contando sul volontariato e sul modesto apporto del tesseramento che assomma a soli dieci euro. Un po’ poco per tenete in ordine, pulire, rasare, potare…”.

Elogia alcuni volontari, come l’anziano socio Michele, residente di prossimità, uomo dai mille mestieri. Ma rileva che è urgente trovare un potatore di ulivi. Che sono parecchi e piuttosto trascurati. Si faccia avanti chi può e chi sa!

L’associazione “Coraggio”. Due parole con la bravissima Francesca Angelini, che con la sua Associazione Coraggio si occupa di disabilità. Specialmente psichica.

Dice: “Accogliamo sette/otto soggetti fragili, offriamo loro affetto e motivazioni per condividere in amicizia l’avventura della vita. Ma non riceviamo nulla da nessuno: niente convenzioni né sussidi”.

Una efficace sinergia, le casine degli uccelli. I “ragazzi” di ‘Coraggio’ vivono il parco, lo frequentano anche in forza della stretta vicinanza (via Santini è lì sopra, basta scendere le scalette di collegamento). Hanno contribuito ad abbellirlo, realizzando, ad esempio, delle “casine” per gli uccelli che hanno presto trovato dei volatili inquilini… che non pagano l’affitto. Ma rallegrano, fanno presenza.

Chiedo a Francesca: come fate a tirare avanti?

“La Provincia ci ha offerto la sede di via Santini. Abbiamo una decisa volontà di resistenza. La nostra unica moneta si chiama amore e solidarietà”.

Parole che toccano il cuore. Anche perché conosciamo alcune delle persone assistite che stanno bene. Li abbiamo visti anche ieri, consumare insieme una colazione. Aspettando il pranzo a base di supplì e torta al testo, preparati da un’attività di ristorazione del quartiere.

Simona Esposito legge, da par suo, brani dal capolavoro di Antoine de Saint Exupéry, Il piccolo principe. Introduce, spiega, affabula, stupisce. Da attrice consumata. E scrittrice che ben conosce le leve di testa e di cuore sulle quali spingere. Tutti: siano essi soggetti, come si dice, “normali”, o persone con qualche limite. L’importante è farli sentire vivi. E rispettati.

Quel libro è un classico sull’amicizia. Siamo certi che tutti quanti, bambini e adulti, saranno tornati a casa avendone scoperto ed esaltato il valore. Si saranno riconosciuti nel Piccolo Principe e nella sua amica Volpe. E forse nel Fiore. Trovando, come si dice, un amico in più. Scoprendo, insomma, l’anello che è in grado di ricongiungere poesia e vita. Che sono, in fondo, l’una il riflesso dell’altra.

Foto - Elce. Kids Park di via Torelli in festa

(ph. Sandro Allegrini)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Elce. Kids Park di via Torelli. È festa di popolo

PerugiaToday è in caricamento