rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Concerto di San Costanzo in Sala dei Notari. Incontro/scontro… per Bande

La Banda giovanile regionale e l’Ensemble provinciale ANBIMA dànno spettacolo

Due concerti al prezzo di uno, ma… a ingresso libero. Sul podio Alessandro Celardi (per le future promesse) e Filippo Salemmi per le glorie, che definire “vecchie” sarebbe improprio.

Introduzione del presidente dell’ANBIMA regionale Gianni Paolini Paoletti.

Saluti istituzionali del consigliere Riccardo Mencaglia, nel passaggio in pedana tra giovani e diversamente giovani.

I giovani provengono da diverse scuole e compagini della regione e raccolgono i frutti di docenze appassionate di tanti Maestri.

Celardi, ormai corcianese d’adozione, è stato individuato come direttore. E se ne dichiara entusiasta.

Dice: “Abbiamo fatto poche prove ma siamo entrati presto in sintonia”. E propone come solista al corno Eleonora Taccuci, giovanissima e sicura promessa.

Vario il programma, dai Carmina burana alle musiche dei film Disney.

I grandi porgono un repertorio sofisticato, da gruppo sinfonico, più che da zumpappà bandesco. Un programma difficilotto che mira in alto.

Il finale viribus unitis per l’Inno di Mameli, con indice di affollamento di musicisti al limite del possibile.

Sentiremo ancora suonare i gruppi in altre occasioni. Come la celebrazione del 150.anniversario della Banda di Ponte San Giovanni, il prossimo luglio. Per la gioia del presidente Alvaro Azeglio Mancioli e di tutti i ponteggiani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Concerto di San Costanzo in Sala dei Notari. Incontro/scontro… per Bande

PerugiaToday è in caricamento