rotate-mobile
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Cinema in città. Non solo mainstream. Parte al Meliès, dal 25 gennaio, D’Essai D’Inverno

Una speciale rassegna, Fuori dagli Sche(R)mi, messa in piedi da Cinegatti e Arci

Proporrà un ciclo di cinema d'autore, indipendente e irregolare. Si dipanerà dal 25 gennaio all’8 marzo. Allo scopo di presentare prodotti penalizzati dalle logiche commerciali, pur non avendo nulla da invidiare ai blockbuster che il mercato commerciale promuove con ostinazione.

Una rassegna, insomma, che vuol porsi come atto di “disobbedienza” nei confronti di prodotti massificati e massificanti.

Un Cinema Fuori Moda, ostinatamente controcorrente, che vuole coltivare qualità e formazione di una coscienza civica.

Giovedì 25 gennaio, si apre con Claudia Cipriani che, insieme ad Anpi Bonfigli Tomovic, presenterà Di vita non si muore, docufilm sulla vita di Carlo Giuliani.

Venerdì 26 gennaio, Tutti i cani muoiono soli, opera prima di Paolo Pisanu, presente in sala.

Altri 7 appuntamenti in febbraio. E, a chiudere,  l’8 marzo col caso cinematografico dell'anno di Paola Cortellesi C’è ancora domani.

E poi sarà tutta “Primavera D'Essai ".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Cinema in città. Non solo mainstream. Parte al Meliès, dal 25 gennaio, D’Essai D’Inverno

PerugiaToday è in caricamento