rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Celebrazione dei Veneralia con l’acqua lustrale del biondo Tevere

L’iniziativa, inizialmente prevista a San Matteo degli Armeni, avverrà (il 1° di aprile) in una location privata

È una proposta avanzata dalla performer ligure Sophie Lamour, che già l’anno scorso si è già esibita in viale Zeffirino Faina in sinergia con lo scultore open air Adriano Massettini.

La performance prevede il rituale del lavaggio della statua di Venere con danze antiche.

Statua di Venere che verrà realizzata a grandezza naturale da Massetttini, lo scultore naïf che punteggia con le sue opere tanti scorci cittadini e che cominciò, qualche anno fa, con icone umane e animalesche, dislocate lungo viale Faina, in zona ex Case operaie della Saffa.

Il rituale verrà accompagnato da letture tratte dalle opere di Ovidio e Lucrezio per spiegarne le origini che affondano nella romanità.

Venere Verticordia (capace di volgere i cuori al bene e all’amore) godeva di speciale culto nel mondo romano. Tanto da trovar eco nella pagina di poeti e scrittori.

Fin dall’antico, il mese di Aprile veniva salutato con riti legati al risveglio della natura. Con la rinascita della madre Terra, che torna a dare i propri frutti, dopo la morte apparente del periodo invernale. Una festa che celebra congiuntamente il ciclico ritorno della feconda stagione primaverile e l’energia vitale del femminino sacro.

Alla luce di queste  celebrazioni, la donna diventa messaggera di dolcezza della Luna e dei suoi cicli.

Riprese a cura di Daruma Foto, tradizionale partner di prestigio nazionale.

In un clima e costumi fedelmente ricostruiti, un gruppo di ancelle, collaboratrici del Teatro Danza di Genova APS, si recheranno a San Matteo a donare i semi all'orto, accolte da una rappresentanza degli assegnatari della terra comunale.

Sophie Lamour fa sapere che dall'assessore di Lavagna ha ottenuto la collaborazione per donare, in segno di amicizia interregionale, i semi di ortaggi del territorio ligure da conferire all' Orto.

Causa indisponibilità per lavori alla struttura, la cerimonia di semi della Liguria in dono agli Orti sociali è rimandata al mese di agosto, con spettacolo nella piattaforma a valle del ninfeo e peschiera.

I Veneralia si tengono tradizionalmente il 1° di aprile, mese che, appunto, aperit (apre) il mondo alla luce primaverile che vince le tenebre dell’ignoranza.

L’evento in location privata, a pochi chilometri da Perugia, verrà da noi seguito e raccontato ai lettori in esclusiva.

Il gruppo di Sophie compirà una visita nei luoghi di Luisa Spagnoli sulla cui figura ha in preparazione un evento.

Foto - Sophie Lamour a Perugia per la Celebrazione dei Veneralia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Celebrazione dei Veneralia con l’acqua lustrale del biondo Tevere

PerugiaToday è in caricamento