rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO C’era una volta Buonumori, women wear. A breve il luogo più IN di Perugia

Quando il cambio di funzioni giustifica la metamorfosi

Il cronista si è recato in anteprima a visitare un luogo speciale, elegante, discreto, collocato nel cuore dell’acropoli, al corso.

Si tratta della seconda sede del Caffè Vannucci, vicina alla precedente e in aderenza alla Profumeria Bottini.

Ci sono i presupposti perché divenga uno dei ritrovi più raffinati e ben frequentati della città.

Insieme lounge bar e fast food, luogo di accoglienza e interlocuzione per eventi socio-culturali.

Un luogo termicamente confortevole, condizionato e con microclima particolare.

Il solito miracolo del noto intermediatore immobiliare Vittorio Settequattrini. Che è riuscito ad assecondare l’operazione ex pluribus unum, riconducendo ad unità due distinte unità immobiliari.

La vetrina iniziale è divenuta andito. L’interno si dispone su ben tre livelli. Uno al piano strada, uno sotto il livello stradale e uno al piano superiore. Poi un salottino su un ulteriore soppalco.

Ricordo che, ai tempi di Nando Placidi, qui si tennero mostre di rango, come quella di Lucia Bosè e Giuliano Giuman.

Ambienti impreziositi da un arredamento di gran classe, con colori pastello, dal rosa al grigio, che conferiscono luminosità anche alle zone  senza aperture.

Illuminazione di nicchia, con tante lampade a tavolino e proiettori luminosi ma non impattanti.

Ciascun ambiente è dotato di ampio televisore per seguire eventi di ogni tipo.

Alcune strepitose soluzioni come la passerella a vista e il soppalco trasparente.

Dopo mesi di lavoro, tutto è pronto per l’attesa riapertura. Compresi i fiori. Non lasciamoli appassire.

Foto - Anteprima esclusiva su Vannucci 2

(Foto esclusive Sandro Allegrini)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO C’era una volta Buonumori, women wear. A breve il luogo più IN di Perugia

PerugiaToday è in caricamento