rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Benvenuto, Direttore. Nominato alla GNU Costantino d’Orazio, personaggio di forte caratura culturale e mediatica

Raccoglie la difficile eredità dell’amatissimo Marco Pierini

Ma sarà un direttore decisamente Pop. E non potrebbe essere diversamente, date le sue acclarate potenzialità multimediali che ne fanno un personaggio conosciutissimo e stimato.

In questo senso, non potrà che amplificare l’eco e l’immagine della Galleria. E non potrà essere che un bene.

Il suo primo vantaggio è quello di poter contare su una squadra compatta, in grado di condividere metodo e finalità.

Un gruppo di lavoro omogeneo nella pluralità di competenze. Un ambiente di lavoro non competitivo, ma sinergico e solidale. Se ne sono visti e raccolti i frutti in questi anni di iniziative di livello decisamente alto.

Costantino D’Orazio saprà di certo proseguire il dialogo con la città. Coltivare quel senso di appartenenza che ci ha fatto condividere le iniziative e i successi di questa agorà dell’arte e della cultura.

Questo lo spirito con cui la città lo accoglie. In tutte le sue componenti sociali, civili, politiche e culturali.

Un motivo di forza del nuovo direttore è quello di non essere targato. Il suo cursus honorum è punteggiato di successi fatti di curatele, studi, saggi di rilievo, trasmissioni eleganti e interventi puntuali.

Ricordo di averne incontrato – quando ancora non sapevo chi fosse – qualche scritto nella mia veste di insegnante. Nella collana “Il battello a vapore”  figurava qualche pubblicazione degna d’interesse.

Oggi, dopo averlo visto e apprezzato in tivvù come giornalista e divulgatore di rango, ne leggo nel web la produzione. Ampia e diversificata.

Ecco perché, come perugino, mi aspetto da Costantino D’Orazio grandi cose. E con me tanti altri cives inquilini della Vetusta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Benvenuto, Direttore. Nominato alla GNU Costantino d’Orazio, personaggio di forte caratura culturale e mediatica

PerugiaToday è in caricamento