rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Aperto all’Elce, in via Annibale Vecchi, LALE BAKERY

Panificio artigianale e caffetteria

La titolare è Alessandra Chiappini, talento naturale della panificazione.

Autoformata e già titolata con riconoscimenti significativi.

Offre pani di ogni tipo immaginabile  e possibile. Oltre a colazioni a base francese: vale a dire con burro, processo di lievitazione fino a tre giorni… Insomma: qualcosa di veramente speciale.

Dichiara: “Ho scelto di non utilizzare preparati, ma di creare autonomamente le basi, coltivare il lievito madre, impegnarmi per adoperare tutto quello che fa di un prodotto qualcosa di assolutamente originale e completamente naturale”.

I suoi sfogliati sono unanimemente apprezzati. Ha aperto da pochi giorni, ma già dispone di una clientela fidelizzata.

“Utilizzo farine speciali provenienti da tutta Italia, prevalentemente dalle Marche”, afferma. 

Che significa?

“Che non ricorro a farine raffinate, sottoposte a processi che non ritengo salutari”.

Aggiunge: “Per le farciture, uso verdure e prodotti locali. Soprattutto di stagione, per evitare conservanti e processi artificiali”.

Quali, ad esempio?

“Rucola, porri, cavolo cappuccio…”.

L’arredamento è stato completamente cambiato. Ricordo, infatti, che sono state ben tre le precedenti gestioni, tutte chiuse per scarsa fortuna. Errori di valutazione, problemi di qualità? Difficile dire.

Alessandra non entra nello specifico e tira dritto. È convinta che le sue scelte saranno premianti.

Certo è che se, come si dice, il buongiorno si vede dal mattino, LALE BAKERY sembra proprio partita col piede giusto.

Foto - Apre all’Elce, in via Annibale Vecchi, LALE BAKERY

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Aperto all’Elce, in via Annibale Vecchi, LALE BAKERY

PerugiaToday è in caricamento