rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Alla chiesa di S. Maria Nuova coi Bersaglieri in festa

Per il centenario dalla Fondazione dell’Associazione

Don Marco Briziarelli offre ai fedeli e agli ospiti una partecipata celebrazione liturgica. Presenti delegazioni da tutta l’Umbria.

Dice il presidente regionale Nivio Bernardi: “Rappresentanze di Perugia, Assisi, Magione, Terni, Città di Castello, San Giustino, Gubbio, Massa Martana, Todi, Norcia. Ciascuna accompagnata dal gagliardetto. E dal Labaro del centenario che verrà conferito ad Ancona e poi ad Ascoli Piceno per la sfilata nazionale del 2 di maggio”.

Don Marco esprime parole di apprezzamento per i valori dei quali il valoroso Corpo di Lamarmora è custode: lealtà, coraggio, dedizione, pacifismo. Questa la parola magica che risuona nella preghiera del Bersagliere, letta all’ambone. E nel cuore dei presenti.

All’esterno è pronta la fanfara regionale, fondata del 2010 dallo storico bersagliere borgarolo Renato Salucci.

Pochi sanno che il monumento al Bersagliere, collocato sopra il Parco della Pescara, ha, saldata al profilo della sagoma umana, la vera tromba di Renato. Vollero donarla i suoi.

La famiglia era ieri rappresentata dalla figlia Umbretta e dalla nipote Sandra Salucci, le quali hanno inteso testimoniare con la propria presenza un amore indefettibile al nome e alla memoria del loro caro.

Sulla scalea sono in attesa labari e bersaglieri. Alcuni assai attempati, non più in grado di correre. Ma con la corsa nel cuore e nella mente. Idealmente insieme ai giovani della fanfara, capeggiate da due dinamiche ragazze, in corsa per il Borgo. Fino alla Porta da cui entrarono, nel settembre 1860, i bersaglieri liberatori.

Foto - Bersaglieri in festa a Santa Maria Nuova alla Pesa

(Foto esclusive Sandro Allegrini)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Alla chiesa di S. Maria Nuova coi Bersaglieri in festa

PerugiaToday è in caricamento