rotate-mobile
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Ai nastri di partenza Musica dal Mondo special edition per un magnifico 25.mo

Non solo Perugia, ma anche Assisi, Todi, Deruta e Tuoro sul Trasimeno

Festival internazionale annunciato, a trombe squillanti (vale a dire con legittimo orgoglio e piena soddisfazione) dall’assessore Leonardo Varasano e dal direttore artistico, Maestro Salvatore Silivestro.

E non è un caso che l’edizione porti proprio nel titolo la conferma di questa proficua sinergia: “Assessorato alla Cultura e A.Gi:Mus. di Perugia - 25 anni con i Giovani e per i Giovani”. Corrispondendo alla storica mission di assecondare giovani talenti musicali dall’universo mondo e soprattutto dalla Comunità europea.

Si comincia il 25. La XXV edizione di Musica dal Mondo 2024 prende il via lunedì 25 marzo, alle 18:00, nella Sala dei Notari  di Perugia  con il Concerto  della Western Reserve Academy, un coro e una orchestra da camera studenteschi americani provenienti dall’Ohio.

Quel magico numero 25 [25.ma edizione, 25 spettacoli, inizio il 25 marzo]. Il programma si compone di ben 25 spettacoli, a dimostrazione che il festival  ha ripreso vigore come, e forse meglio delle edizioni pre-pandemia.

Della partita anche Palazzo Gallenga. La collaborazione si estende allo storico partner Università per Stranieri.

I protagonisti sono complessi  corali, sinfonici, folkloristici  provenienti da Albania, Italia, Inghilterra, Germania, Olanda, Grecia,  Norvegia, Stati Uniti, Svizzera, Sud Africa. 

17 sono gli spettacoli, in location di rango, che si terranno a Perugia ed avranno come sede alcuni dei luoghi  più suggestivi e storici della città: la Cattedrale ed il Chiostro di S. Lorenzo, la Sala dei Notari, la Chiesa di S. Pietro, la Chiesa di Borgo S. Antonio, l’Auditorium di S. Francesco al Prato, il Giardino della biblioteca di S. Matteo degli Armeni, il Frontone. 

8 spettacoli si terranno in 4 città della provincia a vocazione turistica: Assisi, Todi, Deruta e Tuoro sul Trasimeno  e saranno organizzati in collaborazione con le amministrazioni locali.                                                                       

Cori giovanili della Vetusta. Nel programma di Perugia si evidenziano le collaborazioni di due complessi corali giovanili studenteschi: quello del Liceo scientifico “G. Galilei”, che parteciperà al concerto di inaugurazione lunedì 25 marzo nella Sala dei Notari, e il Coro dell’Università degli Studi di Perugia nel concerto del 21 maggio.

Musica dal Mondo, obiettivo raggiunto. La Kermesse raggiunge così uno degli obiettivi principali che ne hanno ispirato la nascita: promuovere nel mondo l’immagine storica di Perugia e fornire un contributo alle strutture ricettive del territorio  nel segno del binomio  Cultura e Turismo.

Coppia che, nel corso di ben cinque lustri, si è rivelata una formula vincente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Ai nastri di partenza Musica dal Mondo special edition per un magnifico 25.mo

PerugiaToday è in caricamento