rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Accesso alla Sala dei Notari. Non usate quelle scale, sono uno scollatoio

Gli organizzatori del concerto, prudentemente, hanno fatto entrare la classi dal Portone di Palazzo dei Priori

È questione non solo annosa, ma addirittura secolare. Quelle scale sono belle a vedersi, ma rischiosissime da percorrere.

Pericolo grave, anche col tempo bello. Figurarsi in una giornata con pioggia e grandine. Come è stata quella di ieri mattina.

Tanto che gli organizzatori dell’evento cultural musicale, riservato alle scuole, hanno pensato bene di inibirle.

Non sarebbe stato bello ritrovarsi bambini e ragazzi in pronto soccorso.

Ma il problema resta. Pensiamo ai matrimoni che, con la prossima stagione, verranno a intensificarsi. Quelle spose, issate su tacchi vertiginosi, rischiano l’osso del collo… e qualche cos’altro.

Lo abbiamo detto e ripetuto sino allo sfinimento.

INVIATO CITTADINO Sala dei Notari, quella scalinata bellissima e insidiosa

Avevamo trovato orecchie disposte ad ascoltare. E a passare dal dire al fare: insomma, a dare seguito a un dichiarato proposito.

INVIATO CITTADINO Scale dei Notari e pericoli, buona notizia

In fondo, si tratta solo di aggiungere alle pareti laterali alla scala un semplice corrimano. In ferro battuto, grigio piombo o canna di fucile. Con poca spesa e nessun disdoro per il Palazzo.

I canonici hanno fatto qualcosa di simile sulle scalette della cattedrale, fronte piazza IV Novembre. Tenendo presente che il pubblico che accede alle liturgie, oltre ai turisti, non è proprio di primo pelo.

Considerando che si tratta di sicurezza, anche per la scalea dei Notari, non c’è Soprintendenza che avrebbe da opporsi o porre limitazioni.

Tempo fa ci fu un impegno preso dalla politica. La città aspetta che gli si dia seguito.

Ci si disse che i soldi (i pochi necessari) erano disponibili e c’erano solo da attendere i tempi tecnici. È ora di procedere.

Scalea della Sala dei Notari inibita per maltempo

(Foto Sandro Allegrini)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Accesso alla Sala dei Notari. Non usate quelle scale, sono uno scollatoio

PerugiaToday è in caricamento