Sabato, 16 Ottobre 2021
Salute

Camminare aiuta anche la creatività: lo conferma una ricerca

La passeggiata può essere una pratica sportiva ma in ogni caso è una buona abitudine di vita perché oltre a fare bene al fisico, stimola anche la mente

Camminare è senza dubbio una buona e sana abitudine che non costa troppa fatica e porta numerosi benefici al nostro corpo. Sia che si tratti di trekking o di una passeggiata al parco, camminare è di certo un toccasana e fa bene a tutte le età.

Fare una bella camminata, infatti, riduce il rischio di subire malattie cardiache, allunga la vita, aiuta a dimagrire più velocemente, previene il diabete. Oltre a questo, l'attività di camminare stimola la creatività, aumenta la produttività, previene l'obesità infantile, aiuta a rilassarci e tanto altro ancora, ecco perché gli esperti consigliano di camminare ogni giorno per almeno 30 minuti.

Camminare aumenta la creatività

I benefit della camminata non sono quindi riscontrabili solo a livello fisico, anche il nostro cervello può venire stimolato da una semplice passeggiata. Lo riporta Greenme.it dove, secondo un recentissimo studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports, si dice che camminare può essere un ottimo metodo per chi sta cercando di aumentare la propria creatività e stimolare l'immaginazione.

Lo studio

Nell'articolo si legge che i ricercatori dell’Università austriaca di Graz, per arriavre alle loro conclusioni, "hanno sottoposto ad alcune sessioni di fitness e di attività motoria circa 80 adulti sani per cinque giorni. Hanno poi chiesto loro di completare una serie di compiti creativi, come disegnare e ideare nuovi usi per oggetti di uso quotidiano, e di completare una serie di questionari".

Il risultato è stato subito evidente: i più attivi fisicamente, dunque i soggetti che camminavano di più, sono stati anche quelli più creativi. Buoni riscontri si sono avuti anche a livello psicologico, nel dettaglio "il loro umore era più alto se si impegnavano in attività relativamente vigorose, come fare jogging o fare sport, piuttosto che in attività moderate". Ecco perché camminare serve anche ad affrontare la vita con più positività.

In conclusione, gli studiosi "sono stati in grado di utilizzare l’analisi dei dati per collegare i loro schemi di esercizio e le prestazioni creative dei partecipanti e hanno scoperto che coloro che si sono esercitati di più sono molto più bravi a trovare nuove idee migliori rispetto a quelli che vivono un vita sedentaria".

Camminare: i benefici

Ricordiamo, inoltre, che camminare fa bene anche alla vista, aiuta a perdere peso e tonifica i muscoli, allenando il cuore e tanto altro ancora. Insomma, se siete alla ricerca di buone idee, uscite a fare una passeggiata!

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camminare aiuta anche la creatività: lo conferma una ricerca

PerugiaToday è in caricamento