Sabato, 31 Luglio 2021
Fitness

Il segreto di un corpo perfetto? E' rinchiuso nella stima di sé

Secondo alcuni studi scientifici le persone che hanno un'alta autostima risultano anche più prestanti in allenamento e viceversa

Molte persone, specialmete con l'arrivo della bella stagione, iniziano a impregnarsi regolarmente in programmi di allenamento e diete specifiche per sentirsi in forma, bene con il proprio corpo e anche per rimanere in salute. Ma queste attività spsso non bastano a raggiungere uno stato di benessere psicofisico ottimale. Infatti, secondo la scienza, c'è un aspetto che spesso sottovalutiamo e trascuriamo che invece risulterebbe determinante per avere un fisico perfetto e per sentirsi bene con se stessi, insomma quello che un po' tutti desideriamo.

L'immagine mentale di sé

L'immagine di sé, non è altro che l'idea che ciascuno ha di se stesso, del proprio modo di interagire con il mondo, di fare e di essere. Questo insieme di fattori determina la nostra autostima, il modo di relazionarci con gli altri e il modo di vivere la nostra vita. E voi che immagine avete di voi stessi? Il tema è stato per molto tempo approfondito ancor prima che la scienza iniziasse ad interessarsi allo studio di questo fenomeno. Già nell'antica letteratura infatti, sono diversi i romanzi che si concentrano proprio su quest'aspetto. Vediamo perché risulta così determinante.

Uno studio sceintifico ha dimostrato che l'immagine mentale di sé ha un forte legame con l'allenamento fisico e il benessere.

L'autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che conduce la persona a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale fondato su autopercezioni. La psicologia negli anni ha portato avanti molti studi sull'autostima, un esempio tra questi è la ricerca di William James il quale definisce l'autostima come rapporto tra sé percepito e sé ideale; il primo è la considerazione che un individuo elabora su di sé in base alle caratteristiche che dal suo punto di vista sono presenti o assenti all'interno della sua vita, il sé ideale è invece l'idea di come vorrebbe essere e del modello di vita che sta considerando.

In base allo studioso, la persona percepisce bassa autostima nel momento in cui il suo sé percepito non riesce a raggiungere il livello del suo sé ideale e quanto più grande è la differenza tra i due, tanto più nasce in un soggetto il senso di insoddisfazione (nel caso in cui il sé percepito sia di gran lunga minore) e alto senso di potere e successo (quando il sé percepito supera di molto il sé ideale). Si dire che secondo James il senso di autostima derivi dal rapporto tra successo e aspettative.

Come avere un fisico perfetto in base alla scienza

La ricerca, condotta dalla Cornell University, ha nel dettaglio mostrato gli effetti che l'immagine corporea ha determinato sull'allenamento della forza. L'indagine ha coinvolto un gruppo di donne provenienti da zone rurali di media età. Lo studio ha focalizzato la propria attenzione sulla correlazione e l’interdipendenza tra allenamento fisico e miglioramento dell'immagine mentale di sé. 

I risultati, in breve, hanno riscontrato che chi ha una migliore immagine di sé riesce ad ottenere risultati più significativi durante l’allenamento. A sua volta, l’allenamento svolto in modo regolare e costante, contribuisce a migliorare l’immagine di sé.

Secondo gli esperti un allenamento regolare permette di migliorare l'autostima e la capacità di immaginarsi in forma, in salute e pieni di energia. Allo stesso tempo, queste immagini possono contribuire ad aumentare la motivazione al benessere e accrescere il senso generale di realizzazione.

Quindi gli effetti benefici sono due: avere una migliore immagine di sé contribuisce al raggiungimento di risultati ottimali, e allo stesso tempo, i buoni risultati rinforzano tale immagine aumentando così i livelli di autostima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il segreto di un corpo perfetto? E' rinchiuso nella stima di sé

PerugiaToday è in caricamento