Perdere peso, i pro e i contro della dieta del riso

Basata solo su questo cereale, consente di perdere fino a 20 kg in un mese ma comporta inevitabili conseguenze e va seguita sotto controllo medico

Il riso è un alimento alla base dell'alimentazione di molte culture, tra cui quelle orientali. Si tratta diun cereale che ha molte caratteristiche fondamentali per il nostro organismo.

Da questo, nella metà del 900 il medico tedesco Walter Kempner ha inventato un regime alimentare per pazienti diabetici, ipertesi ed obesi basato esclusivamente sul riso, regime che oggi è molto in voga per dimagrire rapidamente. Ma la dieta del riso comporta anche molte controindicazioni. Vediamo insieme i pro e i contro.

Dieta del riso: che cos'è

La dieta del riso promette un dimagrimento di ben 20 kg al mese e prevede un consumo quasi esclusivo di riso, specialmente integrale, ma anche venere, basmati, rosso e selvaggio. Questo regime alimentare, infatti, si basa sulle 4 caratteristiche nutritive principali di questo cereale, ovvero: 

  • l'alta presenza di fibre;
  • il basso apporto calorico (330kcal per 100g di riso);
  • il potere saziante - dato dalla capacità del riso di assorbire molta acqua in cottura; 
  • la stimolazione della diuresi - grazie all'alta presenza di potassio.

Inoltre,questo tipo di dieta può essere seguita in duemodi diversi: uno come "terapia d'urto", che ha una durata massima di 9 giorni, e uno più blanda, della durata di un mese. In quest'ultimo caso prevede un apporto calorico crescente e si divide in due fasi, una detox, ovvero 15 giorni incentrati sulla disintossicazione dell'organismo in cui l'apporto calorico giornaliero non può superare le 800 calorie e dove sono concessi solo riso, formaggi magri, frutta e verdura, e una di mantenimento, dove sono concessi anche altri alimenti come legumi freschi o secchi, pesce, carni bianche e altri cereali (quinoa, miglio, grano saraceno, ecc..), per un totale di 1200 calorie al giorno.

Dieta del riso: i pro

Senza dubbio la dieta del riso consente un rapido dimagrimento, grazie al consumo quasi esclusivo di un cereale ricco di fibre e povero di sodio, che è il riso integrale; inoltre, tra gli altri vantaggi derivanti da questa dieta c'è il suo alto potere disintossicante e lo stimolo della diuresi.

Dieta del riso: i contro

Se da un lato la dieta del riso consente di dimagrire velocemente, è anche vero che questo regime alimentare è molto drastico e poco raccomandabile, soprattutto nel fai da te, e va seguito solo dietro approvazione del medico o dell'esperto nutrizionista.

Questo tipo di regime alimentare risulta infatti poco equilibrato nella varietà e nella ripartizione dei nutrienti, poiché consente di mangiare solo pochi alimenti e ne elimina molti altri; inoltre, come tutte le diete drastiche, comporta che una volta interrotta, se non si assume un corretto ed equilibrato stile alimentare, fa riprendere immediatamente tutti i chili persi causando l'indesiderato effetto yo-yo.

Inoltre, la dieta del riso è un regime alimentare ipoproteico e ipocalorico che può comportare una consistente diminuzione della massa muscolare, ipotensione e gravi carenze a livello vitaminico, e in aggiunta la forte perdita di liquidi comportata dalla diuresi abbondante alla prima fase disintossicante può avere ripercussioni anche sulla salute.

Le principali controindicazioni di questa dieta sono quindi:

  • lo scarso equilibrio nutrizionale (carenza di proteine, vitamina D, calcio, ferro ecc);
  • i chili persi sono principalmente liquidi, mentre la massa adiposa può non essere intaccata;
  • possibile peggioramento della pressione bassa;
  • possibile perdita di massa muscolare in presenza di attività fisica regolare;
  • stanchezza e affaticamento;
  • noia e monotonia dei cibi;
  • possibile flatulenza;
  • frequente sensazione di fame;
  • una volta interrotta, se non si assume un corretto ed equilibrato regime alimentare, fa riprendere immediatamente tutti i chili persi.

Le regole generali per dimagrire in modo sano

QUando si vuoke perdere peso in modo equilibrato e sano, ecco le regole principali da seguire: 

  • Chiedi consiglio al tuo medico o ad un esperto nutrizionista prima di intraprendere qualsiasi tipo di dieta. 
  • Varia sempre il più possibile gli alimenti.
  • Bevi almeno due litri di acqua al giorno per eliminare le tossine e favorire il buon funzionamento intestinale.
  • Evita le cotture pesanti, come le fritture: meglio bollire, grigliare o cuocere al vapore.
  • Usa il sale con moderazione, ma puoi anche sostituirlo completamente con erbe aromatiche e spezie, che danno gusto e non aggiungono calorie.
  • Evita i dolci e, in generale, lo zucchero, che può essere sostituito con dolcificanti naturali come il miele o lo zucchero di canna integrale, da utilizzare sempre in piccole dosi.
  • Segui sempre un’adeguata attività sportiva, che ti permetterà di raggiungere uno stato di salute ottimale e bruciare in modo sano le calorie in eccesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Made in Umbria, quello vero: "Non mi arrendo al Covid e innovo: scarpe artigianali da 50 euro"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento