Lunedì, 20 Settembre 2021
Alimentazione

Dimagrire per la prova costume senza fare rinunce è possibile: ecco come

Il momento di mostrare il fisico sulla spiaggia o in piscina è ormai arrivato: come fare per rimodellare il corpo velocemente senza soffrire? Tutti i segreti per aiutarsi e per stare meglio con il corpo e con la mente

Siamo ormai in estate (finalmente) e per molti sta per arrivare il momento tanto temuto della famosa prova costume. Molti sono in ansia davanti a questo momento perché non si sentono a posto con il proprio corpo e vorrebbero in poco tempo recuperare la forma. Attenzione però: gli studi dimostrano che non esistono diete "magiche" e che tra le prime cause di insuccesso delle diete c'è proprio quella che vede un sacrificio troppo grande o repentino per dimagrire in fretta.

I chili persi rapidamente, infatti, ritorneranno velocemente e nella maggior parte dei casi anche di più. No quindi alla ricerca di soluzioni veloci e miracolose, ma quello che serve è correggere il proprio stile di vita: quindi correggere la propria alimentazione e includere una regolare attività fisica per stare bene. Vediamo allora qualche indicazione per dimagrire in estate senza troppe rinunce.

Dieta per l’estate: consigli pratici

  • Mai saltare la colazione: rinunciare a questo importante pasto significa arrivare al successivo molto più affamati, così si rischia l’abbuffata. La colazione fornisce l’energia necessaria per affrontare le attività di tutta la giornata. Ecco alcuni consigli per colazioni ideali durante una dieta.

Non eliminare completamente i carboidrati: il 55-60% circa delle calorie totali della nostra alimentazione dovrebbe provenire dai carboidrati che, nonostante l'apporto calorico, predispongono molto meno al sovrappeso rispetto alle proteine e ai grassi. Questo avviene perché vengono smaltiti molto rapidamente dal nostro organismo. Inoltre, dopo un lungo periodo di privazione, appena si riprenderà a mangiare zuccheri e carboidrati lo si farà in maniera compulsiva riprendendo tutti i chili persi più gli interessi. Meglio preferire i carboidrati integrali, senza eccedere nella quantità e non esagerare con il condimento. Come leggiamo su viversano.net, l'Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia di aumentare il consumo di cereali integrali: almeno il 50% della porzione di cereali mangiati quotidianamente dovrebbe essere costituita da cereali integrali per contrastare l’obesità, le malattie cardiovascolari e il diabete.

  • Frutta e verdura: sono alimenti da consumare regolarmente perché fonti di fibre, vitamine, antiossidanti, minerali e hanno un alto potere saziante. Il consiglio è scegliere prodotti di stagione in quanto l'apporto di vitamine e minerali sarà maggiore.
  • Idratarsi: per perdere peso e sgonfiarsi la prima cosa da fare è quella di disintossicarsi bevendo molta acqua regolarmente e quotidianamente; spesso infatti confondiamo il senso di sete con quello di fame e assumiamo calorie di cui il nostro corpo non sentiva la necessità. Oltre ad evitare l'assunzione di cibo extra, l'acqua non fa ingrassare ed è ricca di minerali.
  • Limitare il consumo di sale: per insaporire i nostri piatti è meglio preferire le erbe aromatiche, le spezie, il limone o l'aceto. Il consumo di alimenti ricchi di sale o l’eccessiva integrazione di sodio a tavola aumenta la ritenzione idrica e il senso di gonfiore.
  • Variare le proteine: consumare ogni sera petto di pollo o tacchino può risultare un po' deprimente e sicuramente sbagliato dal punto di vista nutrizionale. Le proteine vanno variate durante la settimana limitando la carne (soprattutto se rossa) ad un massimo di 1-2 volte, va quindi preferito il pesce, alternandolo con proteine ad alto valore biologico come le uova e soprattutto i legumi.
  • L'importanza del potassio: assumere alimenti ricchi di potassio può aiutare a ridurre il gonfiore, la ritenzione di liquidi e migliora i livelli della pressione.
  • Evitare rigide privazioni: una dieta che preveda sacrifici da asceta per la linea sarebbe un vero controsenso, nel periodo più gioioso dell'anno che è quello delle vacanze estive. Non ci sono cibi buoni o cattivi, ma piuttosto buone o cattive abitudini alimentari, tutto quindi dipende dalla quantità, dalla frequenza di consumo e della qualità degli alimenti che scegliamo.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimagrire per la prova costume senza fare rinunce è possibile: ecco come

PerugiaToday è in caricamento