Combattere lo spreco alimentare, ecco come si può cominciando dai piccoli gesti

Bastano alcune semplici regole, da far diventare abitudini quotidiane, per migliorare la nostra vita e quella del pianeta che ci circonda

Il problema dello spreco alimentare può sembrare molto più grande di noi, impossibile da colmare, ma non dobbiamo pensare di non poter fare nulla per combattere lo spreco di cibo, ricordando che ogni giorno in Italia un terzo del cibo prodotto viene buttato via senza essere consumato. 

In realtà per cambiare le grandi cose bisogna sempre iniziare da piccoli passi. Vediamo allora alcuni semplici consigli da far diventare regole di vita per ridurre lo spreco di cibo, risparmiare e mangiare in modo più consapevole.



Le regole contro lo spreco di cibo

1. Pianificare i pasti, scrivere una lista della spesa e non esagerare negli acquisti può aiutarti a ridurre sensibilmente lo spreco alimentare in casa. Evita di comprare prodotti non necessari o accumulare prodotti in offerta per non incorrere nello spreco alimentare domestico.

2. Controlla spesso cosa hai in dispensa. Verifica quali e quanti sono gli alimenti rimasti nel tuo frigo e nella tua dispensa. Con un po’ di creatività e qualche ricerca online o su ricettari, potresti trovare il necessario per utilizzare quanto hai nella tua cucina quindi, non avrai necessità di comprare altri alimenti.

3. Congela. Cuncinare la giusta quantità di cibo può essere davvero difficile. Ma puoi sempre congelare gli avanzi per una prossima volta, sia in una porzione più grande che in monoporzioni.

4. Sii creativo. In giro sul web ci sono tante ricette verifica quali prodotti necessitano di essere consumati per primi e sii creativo con quel che hai in cucina, il risultato sarà di certo delizioso.

5. Tieni le scorte giuste in dispensa. Avere una buona riserva di prodotti secchi e inscatolati in dispensa può aiutarti a cucinare i tuoi pasti, soprattutto se abbinati ai prodotti più deperibili nel tuo frigo. Acquista questi prodotti in grandi quantità e in confezioni risparmio e, allo stesso tempo, cerca di comprare i prodotti deperibili in minor quantità e maggior frequenza.

6. Utilizza gli avanzi per il pasto successivo. Se messi assieme, gli avanzi di un’intera settimana possono equivalere a un intero pasto. Sperimenta nuovi piatti: nuove e squisite versioni di pizze, insalate o torte salate ti stupiranno.

7. Non cedere alle offerte allettanti. Quando ci sono prodotti in offerta speciale, la tentazione di acquistarene grandi quantità è forte, ma ricorda che è un comportamento che ti porta a eccedere negli acquisti e, di conseguenza, a sprecare più cibo. Valuta con attenzione per comprare solamente quello che ti serve veramente.

8. Non fare mai la spesa quando hai fame. Andare al supermercato con la pancia vuota non è mai una buona idea, perché si tende a comprare cose di cui non si ha realmente bisogno.

9. Frutta, verdura, radici e tuberi sciupati sono ancora saporitissimi e totalmente sicuri da mangiare, quindi prova a influenzare i commercianti a vendere prodotti anche se sono considerati brutti, deformi o ammaccati. Si tende ad acquistare con gli occhi e siamo condizionati a scartare i prodotti che abbiamo davanti semplicemente per come appaiono. Frutta e verdura hanno mille forme, dimensioni e colori che possono anche risultarci insoliti, ma tutte hanno, in egual misura, un buon sapore e il giusto apporto nutrizionale.

10. Verifica la data di scadenza. La “scadenza” o la dicitura “da consumarsi entro” indica che il prodotto alimentare è sicuro da mangiare entro la data indicata. Se consumato oltre la data, può costituire un rischio per la salute.
Queste diciture vengono utilizzate per prodotti freschi, deperibili o refrigerati. Una volta aperto, segui il consiglio riportato sulla confezione, come nel caso di “mangiare entro tre giorni dall’apertura” o “congelare per estenderne la durata”.

11. Evita prodotti poco maturi o marci. Molti prodotti secchi o inscatolati riportano delle istruzioni precise di conservazione sulla confezione, ma i prodotti freschi potrebbero non riportarle sempre.
12. Conserva correttamente ogni alimento. Il pane dovrebbe essere conservato in un luogo asciutto e lontano dalla luce, preferibilmente chiuso nella sua confezione o in una busta ermetica. Le uova vanno riposte in un contenitore ermetico e su una mensola interna del frigorifero, non nella sua porta. Le patate vanno conservate in un luogo asciutto e lontano dalla luce. La frutta tropicale e subtropicale come pomodori, meloni, melanzane, banane e peperoni dovrebbero restare a temperatura ambiente.

13. Mantieni in ordine il frigorifero. Può essere impegnativo, ma è un modo per garantirti che niente vada dimenticato o sprecato. Usa etichette come “mangiami per primo”: sono efficaci per organizzare l’ordine di consumo dei prodotti che conservi in frigo. Posiziona i prodotti nuovi in fondo al frigo e i più vecchi davanti. Cerca di lasciare abbastanza spazio tra i prodotti, così da far circolare l’aria in ogni parte del frigo. Quando hai il frigo troppo pieno, stabilisci la priorità degli alimenti che necessitano di essere refrigerati. Evita di mescolare frutta, verdura e carne per ridurre il rischio di contaminazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento