rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Attualità

La bella iniziativa per le oltre 900 dipendenti dell'Università: visite al seno gratuite per prevenire i tumori

La presidente Tesei, nel plaudire l’iniziativa, ha auspicato una nuova valorizzazione del Registro regionale dei Tumori, fondamentale per avere un quadro completo ed esatto della realtà umbra

Una lodevole iniziativa per prevenire e contrastare il tumore al seno. E’ quella che parte dall’Università degli Studi di Perugia che, grazie alla campagna “Nastro Rosa”, saranno realizzate azioni di educazione alla salute e attività di screening per la prevenzione delle patologie al seno, nell’ambito del programma di interventi per il miglioramento della qualità della vita della Comunità accademica.

A presentare l’iniziativa, accanto al Rettore Oliviero, la Presidente della Giunta Regionale dell’Umbria Donatella Tesei, il Commissario Straordinario dell’Azienda Ospedaliera di Perugia Antonio Onnis e il Presidente per la Regione Umbria della Lega Italiana per la Lotta ai Tumori (LILT) professore Antonio Rulli. Significativa anche la presenza del Pro Rettore Professore Fausto Elisei e del Professore Mario Tosti, Delegato del Rettore per le Umane Risorse.

“L’Università non è un luogo deputato solo alla formazione, ma anche un contesto dove educare nel senso più ampio: l’Ateneo di Perugia, quindi, ha intenzione, concretamente, di prendersi cura di tutte le persone che la frequentano nei vari e differenti ruoli” – ha esordito il Magnifico Rettore Professor Maurizio Oliviero. “Ci sono due buone ragioni per le quali mi sento davvero orgoglioso di questa giornata: la prima è che essa mostra in forma tangibile la centralità che intendiamo dare alle persone che in questa Istituzione vivono e lavorano, prendendoci quindi anche cura del loro stile di vita oltre che del contesto che le circonda. Il secondo motivo di soddisfazione è costituito dal messaggio che, insieme alla Regione Umbria - che qui ringrazio nella persona della Presidente Tesei, oggi lanciamo, ovvero l’importanza di diffondere le pratiche di prevenzione. Con la campagna “Nastro Rosa” iniziamo dalle donne, durante l’anno accademico svilupperemo poi una serie di ulteriori azioni rivolte a tutti i dipendenti e che coinvolgeranno l’Università in tutti i suoi ambiti. E’ una scommessa culturale – ha concluso il Rettore Oliviero – perché la prevenzione migliora la qualità della vita di tutti e contribuisce a creare cittadini migliori”.

“Credo profondamente nel valore della prevenzione e prim’ancora nel valore culturale di queste iniziative – ha rilevato la Presidente Donatella Tesei -. E’ necessario comunicare l’importanza della prevenzione, per fare in modo che le cittadine si avvicinino a questi percorsi in giovane età, così da condurre ad una adeguata ed efficace azione di prevenzione. I risultati della ricerca scientifica – ha aggiunto – non solo hanno ridotto i livelli di mortalità, attraverso un continuo miglioramento delle terapie, ma hanno anche sensibilmente migliorato la qualità di vita dei malati oncologici. Lavorare insieme, quindi, ‘fare rete’ fra Istituzioni – ha concluso la Presidente Tesei – nella nostra Regione è davvero fondamentale”, auspicando anche una nuova valorizzazione del Registro regionale dei Tumori, fondamentale per avere un quadro completo ed esatto della realtà umbra.

“La LILT, Lega Italiana per lotta contro i Tumori, è l’unico Ente Pubblico, su base associativa, che ha la specifica finalità di combattere il cancro attraverso la prevenzione – ha evidenziato il professore Antonio Rulli, presidente della LILT -. In particolare, questa Campagna ‘Nastro Rosa, dedicata alla prevenzione dei tumori al seno, sarà rivolta alle 964 donne facenti parte dei 2033 dipendenti dell’Università, le quali potranno ricevere, sul posto di lavoro e nell’orario di lavoro, visite senologiche gratuite, materiale informativo e consigli di prevenzione”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La bella iniziativa per le oltre 900 dipendenti dell'Università: visite al seno gratuite per prevenire i tumori

PerugiaToday è in caricamento