rotate-mobile
Attualità

Paesi Bassi- Risultati ‘alti’. Una tre giorni ad Amsterdam per far conoscere mirabilia della produzione enologica umbra

Paesi Bassi- Risultati ‘alti’. Una tre giorni ad Amsterdam per far conoscere mirabilia della produzione enologica umbra.

Premette Roberto Berioli: “Durante tutto l'anno, ma in particolare nel periodo estivo, numerosissimi ospiti della nostra cantina sono olandesi. Ci è sembrato dunque opportuno recarci ad Amsterdam e per tre giorni essere impegnati in degustazioni di tutti i nostri vini. Non solo con l'obiettivo di intensificare le vendite nei Paesi Bassi, ma anche sulla spinta di un movente culturale”.

Come vi siete mossi?

“Ho avuto al mio fianco Giulio, mio stretto collaboratore. Sono stati tre giorni di intenso lavoro e l'evento è stato un successo”.

Un trionfo per tutta la Regione verde, vero?

“L’Umbria e i suoi territori, e l'area del Trasimeno in particolare, sono nel cuore di tanti olandesi. Pensiamo che gli apprezzamenti ricevuti non siano stati formali e contiamo di creare in Olanda una presenza commerciale proficua e continuativa. Oltre a rapporti amicali e culturali significativi”

Cosa è stato apprezzato in particolare?

“I nostri Vercanto e Toppobianco (Grechetto). E poi Spiridione (merlot riserva), Topporosso (merlot, sangiovese, cabernet sauvignon), Sperello (vinsanto), Cristina [il nome della moglie, ndr.] spumante metodo classico.

Da chi è stato propiziato questo fortunato incontro?

“In particolare l’evento ad Amsterdam è stato organizzato dall'agenzia Bellavita, attiva nel Regno Unito”.

Riconoscimenti peculiari?

“Abbiamo vinto e ricevuto una stella al "Bellavita Awards 2023" per il vino Spiridione 2017”.

Insomma, un passaporto internazionale, un must del territorio del Trasimeno.

Amsterdam, tre giorni per far conoscere i vini umbri

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paesi Bassi- Risultati ‘alti’. Una tre giorni ad Amsterdam per far conoscere mirabilia della produzione enologica umbra

PerugiaToday è in caricamento