Sull'attività di soccorso per rimozione nidi di vespe e calabroni si consuma lo strappo sindacale

La Federdistat Vigili del fuoco Cisal di Perugia proclama lo stato di agitazione e chiede il ritiro dell'ordine del giorno

La mancata informativa della sostituzione dell’ordine del giorno relativo alla "attività di soccorso per rimozione nidi/favi di imenotteri aculeati" ha portato la Federdistat Vigili del fuoco Cisal di Perugia a proclamare lo stato di agitazione chiedendo all’amministrazione centrale dei Vigili del fuoco la formale attivazione della preventiva procedura di conciliazione.

"L’ordine del giorno emanato – si legge nella nota firmata dal segretario regionale Vincenzo Filice e dal segretario provinciale Carmine Argenio – non tiene conto delle gravissime problematiche legate all’individuazione di personale, mezzi e attrezzature. Perplessità, tra l’altro, già preventivamente enunciate dai capi turno provinciali in una nota congiunta. Inoltre – spiegano i dirigenti Cisal – trattandosi di fondi regionali esigui, tra l’altro già utilizzati in parte, questi si esaurirebbero in tempi brevissimi, oltre al fatto che non si riuscirebbe a risolvere la problematica legata all’utilizzo della squadra ordinaria per affrontare gli interventi di bonifica indicati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo il sindacato "formalizza contestualmente l’interruzione dei rapporti sindacali con il dirigente e si chiede la formale attivazione, nei tempi di legge delle preventive procedure di raffreddamento e conciliazione - conclude la nota - Infine, si rende noto altresì che, considerata la vertenza in essere con conseguente interruzione dei rapporti sindacali ed in attesa dell’esito della procedura di conciliazione" viene chiesta la sospensione immediata dell’ordine del giorno in questione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento