Attualità Elce / Via Ruggero Torelli

INVIATO CITTADINO Via Torelli, rifiuti abbandonati e inciviltà: servono le fototrappole

Quella campana del vetro e il vicino raccoglitore di indumenti usati come ricettacolo di rifiuti

Via Torelli immondezzaio perenne. Quella campana del vetro e il vicino raccoglitore di indumenti usati come ricettacolo di rifiuti.

Lo abbiamo segnalato più volte e diamo atto dell’impegno della Gesenu i cui addetti sono spesso intervenuti per ripulire e rimettere ordine. Ma la maleducazione e l’impegno di chi sporca sono più forti della responsabilità e della sollecitudine di chi pulisce.

Accade spesso che quanti conferiscono indumenti e accessori usati, anziché versarli all’interno del contenitore, li lascino per terra nelle adiacenze. Fretta, impazienza? Di certo: inciviltà conclamata.

Altrettanto accade lì vicino, in prossimità della campana verde del vetro. Anche qui si accumulano buste di plastica piene di bottiglie. Perché le lasciano per terra? È una gran fatica gettarle all’interno della campana? [Inviato Cittadino - Inciviltà senza fine, sacchi di bottiglie e vasi abbandonati accanto alle campane del vetro (perugiatoday.it)]. Addirittura si vedono bottiglie di passata, lavate e chiuse con tappo metallico, che andrebbe comunque conferito altrove.

Altra questione è quella dei rifiuti impropri, abbandonati per terra. Spesso si tratta di materiali da smaltire nelle isole ecologiche. Ma si trova più comodo buttarli lì.

Vi abbiamo visto e fotografato materiale elettronico come computer, monitor, stampanti. L’ultimo passaggio davanti a quel luogo offre uno scatolone di cartucce toner in quantità tale da far pensare a un ufficio professionale, più che a un privato.

“Colpa dell’e-commerce”, commenta un residente di prossimità. Che dice: “Quando compro la cartuccia nuova, lascio la vecchia al negoziante per lo smaltimento. Ciò accade specialmente coi refill compatibili che vengono ricaricati”.

Conclusione: “Evidentemente, queste persone acquistano in internet il pieno e non hanno a chi lasciare il vuoto”.

Ecco, forse, una ragione di quel mucchio di cartucce di toner.

Altra circostanza spiacevole: quella scarpatina è spesso ingombra di cartacce, lattine, bottiglie. Si spiega col fatto che alcuni acquistano nel vicino supermercato, e consumano sul posto, cibo e bevande. Quindi buttano i vuoti e gli incarti sulla scarpata. Tanto ci sarà poi chi pulisce.

Come sia, la questione è ormai storica [Via Torelli. Gli inquinatori sono in servizio permanente, ma vengono… da fuori. E le fototrappole? (perugiatoday.it)]. Forse sarebbe il caso di installare fototrappole. Per incastrare, e sanzionare, questi incivili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Via Torelli, rifiuti abbandonati e inciviltà: servono le fototrappole

PerugiaToday è in caricamento