Via Mazzini, al posto di quelle edicole rugginose, due modernissimi box pubblicitari

Ai nastri di partenza, tra polemiche e apprezzamenti, l’operazione che ripulisce una delle traverse che immettono in corso Vannucci

Via Mazzini: al posto di quelle due edicole rugginose, due modernissimi box pubblicitari. Ai nastri di partenza l’operazione che ripulisce l’imbocco di via Mazzini sul lato corso Vannucci.

In precedenza, una visione da suk, che gridava vendetta in termini di decoro urbano. Ora, finalmente, un’immagine in linea estetica e funzionale con l’antica via del Commercio, oggi divenuto il primo salotto cittadino, particolarmente vocato per commercio e ristorazione.

Un tempo era il rimbocco di Santa Maria del Mercato: vi si trattavano bestiame e granaglie. Tuttora, l’ex chiesa e poi Centro Camerale Galeazzo Alessi è sede di convegni, mostre d’arte, festival del giornalismo e manifestazioni di vaglia. Insomma: c’era bisogno di un aggiornamento e questa si può meritatamente definire una svolta lungamente attesa.

Merito dell’immobiliarista Vittorio Settequattrini, il quale si è adoperato con tenacia allo scopo di portare a compimento un’operazione che non è semplice maquillage, ma recupero di bellezza e dignità. Insomma: non rifare il look, ma impostare l’arredo urbano in modo evoluto e civile.

Le due strutture di Damiano Parati sono in fase di montaggio, che a breve verrà completato. I box hanno un aspetto elegante: materiali di pregio, dalle componenti in ottone alle finiture marmorizzate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

C’è già chi mugugna, alla perugina, cercando di trovare difetti che, in realtà, non ci sono. Aspettiamo di vedere completato il montaggio e l’installazione. Il dissenso è sempre lecito ma voler affermare che “era meglio prima” è atteggiamento da scrivere alla categoria dell’assurdo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carlo Acutis, tante le richieste di visita: posticipata la chiusura della tomba del beato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 15 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento