rotate-mobile
Attualità

Perugia, da via dei fiori a mulattiera, residenti protestano per le condizioni di via Fiorenzuola

Pietre sconnesse, avvallamenti, catrame sgretolato e allagamenti appena piove

È stata definita “un fosso”, oppure una “mulattiera”. Di certo c’è che via Fiorenzuola è ormai impercorribile a piedi a causa di buche, avvallamenti e pietre sconnesse. E quando piove si allaga.

La protesta dei residente è iniziata mesi fa, ma di un richiesto intervento sulla strada (l’ultima bitumatura è stata fatta quasi 30 anni fa) non si sa nulla. “È una mulattiera, una strada di campagna da ribattezzare come fosso – racconta Orfeo Ambrosi, animatore instancabile della vivibilità del quartiere perugino e ideatore del marchi Borgo Bello (per tanti anni presidente dell’associazione) – Abbiamo lavorato tanto per questa strada con le piante appese ai muri dei palazzi e l’angolo di riposo alle scale mobili, ma adesso ci troviamo di fronte a una situazione impossibile”.

Via Fiorenzuola è un continuo di buche, avvallamenti, pietre divelte che fanno inciampare le persone, qualche toppa di catrame ormai consunta e sbriciolata. Una condizione terribile per una via molto frequentata anche per via delle scale mobili. “Serve un intervento al più presto – dice ancora Ambrosi – Dopo l’ultimo temporale era tutto allagato”.

Un peccato per la via che porta il nome della sorella del pittore Fiorenzo di Lorenzo, oppure perché legata ai tanti giardini che fiorivano nella zona, solo per citare due storie riportate nel “Caro Viario” di Maria Rita Zappelli.

Via Fiorenzuola tra buche e degrado

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, da via dei fiori a mulattiera, residenti protestano per le condizioni di via Fiorenzuola

PerugiaToday è in caricamento