rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità

Via della Viola, spunta un'altra opera artistica: è un'immagine naïf tra pittura e letteratura

Il lavoro effigia due giovani, un uomo e una donna, e porta l’incipit di una nota lirica del poeta francese dell’amore

In via del Topo domina Prévert. L’attività artistica dei ragazzi di Fiorivano le Viole punteggia anche le stradine a pettine che si diramano verso via Imbriani e perfino i vicoli chiusi, memoria di tempi grami. Come via del Topo, un cul de sac che è adesso ravvivato da un’opera naïf tra pittura e letteratura.

Il lavoro effigia due giovani, un uomo e una donna, e porta l’incipit di una nota lirica del poeta francese dell’amore. Erano gli anni Settanta quando l’attore Achille Millo, in una serie di 45 giri, ne fece conoscere le poesie più belle, come “Laura”, “Questo amore” e, appunto, “I ragazzi che si amano”.

“I ragazzi che si amano si baciano in piedi / contro le porte della notte…  i ragazzi che si amano non ci sono per nessuno”.

Una lei e un lui col cuore sulla canottiera e lo sguardo fisso verso l’immensità del sentimento. Un regalo al passante. Un’iniziativa che incrocia freschezza giovanile con dono generoso di arte e cultura. Grazie, ragazzi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via della Viola, spunta un'altra opera artistica: è un'immagine naïf tra pittura e letteratura

PerugiaToday è in caricamento