INVIATO CITTADINO In via del Melo c'è di tutto: dallo stendino alle pentole

Via Pinturicchio e adiacenze. Basta girare l’angolo, varcare via del Melo e… scopri il degrado

Via Pinturicchio e adiacenze. Basta girare l’angolo, varcare via del Melo e… scopri il degrado. Non bastassero le vicissitudini della meritoria istituzione scientifica – fiore all’occhiello dell’offerta formativa a favore delle scuole e dei cittadini – ci si mette pure la maleducazione della gente a creare disdoro e degrado.

Ce ne manda un paio di esempi lampanti il nostro amico, ormai identificato con lo pseudonimo di “defensor civitatis”: l’operatore immobiliare Gianluca Papalini. Qualche immagine per dare conto della situazione. La piazzetta del Post è divenuta un luogo in cui (oltre allo scandalo delle frequentazioni notturne poco consigliabili, ci ricorda un residente) si può comodamente piazzare uno stendino coi panni ad asciugare.

Come se tutto questo non bastasse, l’alloggiamento dei contatori viene utilizzato come credenza di casa per riporre pentole, coltelli, padelle e altri utensili da cucina. Infine, la scarpata sottostante, verso viale Sant’Antonio, è piena di rifiuti di ogni sorta: confezioni di siringhe, escrementi, incarti di merendine e sigarette, sedie. Non c’è limite alla maleducazione imperante. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Università di Perugia, premiati i migliori laureati del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche: tutti i nomi

  • Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

  • La fortuna bacia Perugia, super vincita con una schedina da tre euro

Torna su
PerugiaToday è in caricamento