Via Cartolari: Costanza Bondi, capitana del gruppo letterario Woman@Work, dona i suoi libri

Immediata risposta – alle sollecitazioni dell’Inviato Cittadino – da parte di Costanza Bondi, scrittrice e fondatrice del gruppo Facebook Woman@Work

Immediata risposta – alle sollecitazioni dell’Inviato Cittadino – da parte di Costanza Bondi, scrittrice e fondatrice del gruppo Facebook Woman@Work. Oltre che dinamica promotrice delle iniziative delle “Woman”, con all’attivo una trentina di prodotti editoriali. La Bondi si impegna a donare copie delle opere del suo gruppo, conferendole al civico 27 di Via Cartolari, dove c’è un attivissimo “porto-prendo-scambio libri”.

PERCHÉ ADERISCO: “È con immenso piacere che accolgo questa splendida iniziativa proposta da Sandro, da sempre sostenitore del nostro gruppo letterario. Faccio convintamente mia la proposta, rivolta a tutta la città. Mi auguro che altri rispondano positivamente”.

LE FINALITÀ. Aggiunge, l’autrice di tanti libri collettivi e in proprio: “Molteplici le finalità che pregiano tutti noi donatori di libri, oltre all'immediato incentivo alla lettura, attività umana d’eccellenza, della quale non si finisce mai di aver bisogno”.

IL RILANCIO DELLA ZONA. “In primis, tutto questo è funzionale al rilancio della zona, argomento su cui è inutile dilungarsi (perché a tutti noto) e che, peraltro, già gode di numerose iniziative culturali”.

MA NON SOLO. “A seguire, il ritorno (da me caldamente auspicato) delle librerie, con la speranza che chi abbia gradito una specifica lettura ne voglia successivamente far dono a qualcun altro, varcando la soglia dei luoghi in cui si “spacciano” libri, pochi spazi autentici rimasti, insieme ai musei, alle biblioteche e ai cinema, oggi resistenti contro la prepotenza dei moderni non-luoghi, asettici, consumistici e affollati”.

PERCHÉ UN LIBRO. “Ricordiamo – conclude la poetessa e saggista – che la lettura di un libro è il ‘tempo per noi’. Ogni volta che si legge un libro ci riappropriamo di noi stessi.”.

UNA RACCOMANDAZIONE. “Una preghiera sola: quella di riportarli, i libri, una volta letti, così da dare a tutti la medesima possibilità, a noi stessi concessa”.

La foto effigia Costanza Bondi all’atto del conferimento dei volumi in via Cartolari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento