menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

INVIATO CITTADINO Recipienti per la raccolta dei rifiuti fatti a pezzi in via Cartolari... e io pago

Purtroppo c’è chi gioca al tanto peggio e sporca quello che altri si adoperano a pulire

Recipienti per la raccolta dei rifiuti fatti a pezzi in via Cartolari… e io pago. Hanno un bel da fare quanti si adoperano per il rilancio e la rivitalizzazione di via della Viola e dintorni: si fa prima a guastare che ad aggiustare.

Quella zona, già desertificata e in preda allo spaccio, è tornata a risplendere di iniziative d’arte e di cultura. Basta percorrerla per verificare presenze sane, arte e istallazioni creative sui muri, la vetrina dell’antropologo (Giancarlo Baronti) da noi scoperta e segnalata, murales e disegni. Si avvertono suoni di studi musicali e profumi di cucina: ristorantini decorosi e frequentatissimi, cinema (Meliès, Post Mod), piccoli atelier e librerie. Tutto quanto, insomma, serve a riportare in auge, coniugando cultura e socialità.

Purtroppo c’è chi gioca al tanto peggio e sporca quello che altri si adoperano a pulire. È il caso di personaggi che, la notte, si divertono a prendere a calci e spaccare i recipienti di raccolta dei rifiuti. È già successo altre volte e accadrà ancora. E se qualcuno prendesse a calci questi distruttori? Potrebbe accadere… perfino nella città nonviolenta di Aldo Capitini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento