Velimna gold fa "17" e ci sono tante novità e iniziative di sicuro interesse

Una “special edition” caratterizzata da almeno tre novità: niente cibi (pseudo)etruschi, niente sfilata, sviluppo in tre tempi

Diciassettesima edizione di “Velimna Gold Edition” in tre step. Novità per l’edizione dal numero “innominabile”, dice Leonardo Varasano, ricordando l’avversione scaramantica del Vate per quel numero che esorcizzava parafrasandolo “16+1”. Apertura presso l’Antiquarium della Necropoli del Palazzone in Ponte San Giovanni.

Una “special edition” caratterizzata – ricordano l’archeologa Luana Cenciaioli e la vicepresidente di Velimna Roberta Cardinali – da almeno tre novità: niente cibi (pseudo)etruschi, niente sfilata, sviluppo in tre tempi (ma s’intende che la sfilata e il ristoro etrusco torneranno nell’edizione 2020).

Dopo i saluti del sindaco attraverso la presenza di Riccardo Mencaglia (apprezzabile la discrezione del neo consigliere comunale Paolo Befani), le relazioni delle archeologhe Agnese Massi Secondari (Unipg) e Luana Cenciaioli (Mibact).

L’inaugurazione coincide con le Giornate del Patrimonio. Dunque, quale migliore occasione per ricordare le numerose “uscite” dei soci della pro Ponte in città etrusche sorelle?

Il tutto mostrato con snelle slide che rendono tangibili i reperti e i luoghi in cui sono stati reperiti e successivamente collocati.

Un’edizione, per così dire, massimamente “scientifica”, considerando che vengono puntualmente pubblicati, e distribuiti, gli atti dei convegni di grande interesse, vòlti alla divulgazione di contenuti di carattere storico-antiquario. Presente il massimo esperto delle Tavole Eugubine, Augusto Ancellotti, e diversi esponenti della comunità scientifica.

Si parla dei gemellaggi con alcune città della dodecapoli. Poi l’assessore comunale alla Cultura Leonardo Varasano ringrazia l’Associazione per il costante lavoro a favore delle scuole e della comunità. Annuncia quindi la volontà di perseguire insieme obiettivi comuni. Lasciando intravedere che l’interesse dell’Amministrazione è quello di privilegiare quel segmento di storia di cui Perugia è stata protagonista in quanto espressione della cultura del popolo etrusco. Finalmente! Incluso il progetto del riconoscimento Unesco come Patrimonio dell’Umanità.

Oggi, alle 17:30 in San Domenico (trasferimento dovuto causa previsioni meteo avverse), l’evento “Matrimonio etrusco”. Ma seguiranno anche tante altre iniziative di vaglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altri step venerdì 27 settembre, domenica 6 ottobre, mostra dal 12 al 27 ottobre al Cerp, più una serie di conferenze, fino a giovedì 28 novembre. Eventi non più circoscritti nel tempo breve, ma dipanati lungo tre mesi. Ne daremo puntualmente conto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento