INVIATO CITTADINO Ponte San Giovanni, gli artisti rimediano agli scempi dei vandali

Dall’analisi delle registrazioni, in mano agli inquirenti, si potrebbe scoprire anche l’identità degli sciocchi distruttori

Ponte San Giovanni. Gli artisti rimedieranno agli scempi delle loro opere, ripristinando le parti sottratte o danneggiate.

Quando la buona volontà può più del dissennato vandalismo, esercitato anche in forme vicine al sacrilegio. Quel Bambinello, asportato e gettato non si sa dove, verrà rifatto dall’artista Giusi Velloni e riposizionato, l’anno prossimo, dove stava in origine.

Così come lo scempio della testa di San Giuseppe, staccata con un colpo di mazza, è già stata risistemata da Paolo Ballerani, l’unico a utilizzare quello speciale polistirolo per realizzare installazioni di elevato spessore artistico.

Lo assicura l’addetto stampa della pro Ponte e storico film maker Rai, Gino Goti. Il quale ci invia anche uno scatto delle telecamere poste accanto alla mano multietnica di Tippolotti-Ballerani e puntate anche su via Cestellini e via della Scuola.

Dall’analisi delle registrazioni, in mano agli inquirenti, si potrebbe scoprire anche l’identità degli sciocchi distruttori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, due tamponi positivi in Umbria. La Regione: "Casi d'importazione, non rinconducibili a focolai locali"

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Coronavirus, c'è chi vuole chiudere le scuole e le università. Conte blocca tutto: "Decidiamo noi a breve"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento