Elezioni all'Università, l'Ateneo secondo Cotana: inclusivo e connesso, efficiente e sostenibile

Il docente della facoltà di Ingegneria presenta la sua candidatura a rettore: 13 linee guida per descrivere il futuro dello Studium

"Immagino un'Università libera e inclusiva, connessa e sinergica, prestigiosa e internazionale, efficiente e sostenibile". Il professor Franco Cotana immagina così il suo Ateneo, sintetizzando in queste definizioni il programma che vuole portare avanti da rettore e che ha presentato questa mattina, 28 febbraio, al 100Dieci Cafè. 

Il professore, dopo aver spiegato i motivi della sua candidatura, ha illustrato i punti salienti della sua lista delle priorità, raccolte in 13 punti su cui fare leva per il futuro dello Studium. Particolarmente significativo è l’aspetto ambientale: dall’efficienza energetica ai trasporti e servizi sostenibili fino ai trasporti elettrici per il collegamento tra i vari poli universitari.

Oggi - secondo il professor Cotana - è a questo livello che nascono i progetti di ricerca che hanno maggior possibilità di successo. Sono sicuro che i miei colleghi, in tutti i campi del sapere, hanno le competenze per vincere la sfida lanciata dal programma Horizon Europe che prevede, dal 2021 al 2027, un finanziamento di 100 miliardi di euro".

Altro punto di rilievo è quello che riguarda la progressione di ruolo di tutti i ricercatori universitari a tempo indeterminato abilitati a professori associati che, nell’Ateneo di Perugia, sono circa 140, rimasti privi di opportunità a seguito della non totale attuazione della legge n. 240/10 (Legge Gelmini).

Sempre in tema di risorse, è previsto: un piano straordinario per i ricercatori a tempo determinato di tipo B, integrativo rispetto al decreto ministeriale; una progressione da professore associato a ordinario in base al merito e alle esigenze dei settori e una rappresentanza del personale tecnico amministrativo e bibliotecario - collaboratori esperti linguistici all’interno del Consiglio di amministrazione di Ateneo.

“Punteremo ad una didattica di qualità al passo con i tempi sia a livello nazionale che internazionale - ha sottolineato ancora il candito - incrementando anche il numero di corsi in lingua inglese”. 

Previsti da programma numerosi accordi e collaborazioni tra cui il progetto Umbria University Pass che prevede un sistema dialogante tra gli enti locali, l’Adisu e le altre istituzione dell’alta formazione regionale.

Oltre al professor Cotana, sono in corsa per il rettorato i professori Maurizio Oliviero e Paolo Elisei che hanno presentato le loro candidature nei giorni scorsi. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo concorso pubblico: 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Elezioni regionali, nuovo sondaggio sull'Umbria: Tesei avanti su Bianconi, la forbice e il numero degli indecisi

  • Università di Perugia, premio alla miglior tesi di laurea: ecco la vincitrice

  • La Cena degli Sconosciuti arriva a Perugia: come funziona

  • Cancella la striscia continua con pennello e vernice: "Ero stanco di fare il giro lungo per rientrare a casa"

  • Tragico incidente con il furgone, muore a 58 anni: addio a Luca

Torna su
PerugiaToday è in caricamento