Furti nelle aule studio, più sicurezza per gli studenti: "Chiediamo telecamere di videosorveglianza"

Telecamere di sicurezza per vigilare all'interno della aule studio di proprietà dell'Università degli studi di Perugia. E' quanto chiedono gli studenti attraverso i proprio rappresentanti. Mozione già approvata in consiglio studenti

Telecamere di sicurezza per vigilare all'interno della aule studio di proprietà dell'Università degli studi di Perugia. E' quanto chiedono gli studenti attraverso i proprio rappresentanti. La mozione porta la firma del rappresentante in Consiglio di Amministrazione, Edoardo Pelliccia, del rappresentante in Senato Accademico, Beatrice Burchiani e dai rappresentanti in Consiglio degli Studenti del gruppo consiliare Idee in Movimento (Edoardo Gentili, Leonardo Curia, Francesco Zucchi, Valerio Bianconi) ed è stata approvata già in consiglio studenti all'unanimità.

Nel corso dei mesi, all'interno delle numerose aule studio dislocate sul territorio, si sono verificati spiecevoli furti ai danni di studenti. Inoltre, anche in considerazione del tardo orario di chiusura delle aule autogestite, le telecamere potrebbero rappresentare uno strumento in più per la sicurezza degli studenti e delle studentesse della nostra Università. 

Nella mozione si sottolinea che i numerosi spazi di aggregazione e studio in autogestione (SASA) comunemente denominati “aule studio” riservate agli studenti universitari, non sono dotati di dispositivi di videosorveglianza, tranne che nell’aula studio di recente inaugurazione in Piazza Università.

“Considerata la grande affluenza di studenti e studentesse che ogni giorno, ed in ogni orario frequentano questi spazi e che la presenza di tale apparato di sicurezza potrebbe consentire anche il controllo di eventuali “vending machine” installabili all’interno dei luoghi in oggetto – è scritto nella mozione – chiediamo che l’Amministrazione si impegni per installare dispositivi di videosorveglianza in prossimità degli spazi di aggregazione e studio di sua proprietà e che ha in uso, al fine di garantire una migliore sicurezza dei luoghi per gli studenti che ogni giorno li frequentano e per i propri beni". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento