Università di Perugia, prestigiosa nomina internazionale per il professor Luca Castelli

Luca Castelli, Professore associato di Diritto pubblico nel Dipartimento di Economia dell’Ateneo di Perugia, è stato nominato Emile Noël Global Fellow presso il Jean Monnet Center della New York University - School of Law

Luca Castelli, Professore associato di Diritto pubblico nel Dipartimento di Economia dell’Ateneo di Perugia, è stato nominato Emile Noël Global Fellow presso il Jean Monnet Center della New York University - School of Law per il Fall semester dell’anno accademico 2019-2020 (1° Settembre 2019 - 31 Dicembre 2019), dopo aver superato un processo di selezione è stato particolarmente competitivo, fra candidati altamente qualificati.

Il professor Castelli è stato ammesso al Programma grazie al suo progetto di ricerca, di grande attualità, dal titolo “Between Unity and Federalism: Paths of Territorial Differentiation in the European Union”: Castelli, quindi, farà ricerca e insegnerà su questi temi presso il Jean Monnet Center della New York University – School of Law, durante il primo semestre del prossimo anno accademico.

Il campo di indagine è particolarmente scottante, nell’attuale momento storico durante il quale una forte spinta alla differenziazione territoriale attraversa l’intera Europa.

La Brexit sta mettendo in discussione non solo i rapporti tra il Regno Unito e l’Unione europea, ma il futuro della stessa unione tra le diverse nazioni che compongono il Regno. Il referendum illegale del 2017 sull’indipendenza della Catalogna ha fatto emergere le criticità del modello autonomico spagnolo. Persino in Francia, la patria dell’uniformità, il Presidente Macron ha proposto una riforma costituzionale per riconoscere la specialità della Corsica. Quanto all’Italia, siamo alle prese con la delicata attuazione del cd regionalismo differenziato, previsto dall’art. 116, terzo comma, della Costituzione.

Il progetto di ricerca di Castelli muove dall’esame di queste tendenze per capire se la differenziazione territoriale possa essere ancora considerata uno strumento utile per gestire i conflitti dentro e oltre lo Stato. Lo scopo ultimo del lavoro è quello di dimostrare la necessità di una differenziazione anche nell’assetto istituzionale dell’Unione europea, per separare gli Stati che vogliono realizzare una più stretta integrazione politica, dando vita ad una vera e propria Unione federale, da quelli che non vogliono più integrazione sul piano politico, ma sono solo interessati al mercato comune.

Il Global Fellows Program si rivolge ad accademici, giudici, avvocati, funzionari governativi e studiosi post-doc di tutto il mondo, che vengono ospitati alla NYU per almeno un semestre per svolgere e presentare le loro ricerche in vista della futura pubblicazione sulle riviste scientifiche dell’Ateneo.

Il principale obiettivo del Programma è la produzione di sapere attraverso l’avanzamento della ricerca. I Global Fellows sono completamente immersi nella vita intellettuale della School of Law attraverso la residenza a tempo pieno e la partecipazione attiva a fori, lezioni, colloqui, seminari e conferenze.

Potrebbe interessarti

  • Pancia gonfia, ecco le cause e i rimedi naturali

  • Asciugatrice, serve o no? Ecco come capirlo

  • Spazzatura, come disinfettare i bidoni ed evitare il cattivo odore, specie d'estate

  • Le oasi naturalistiche più belle intorno a Perugia da visitare in famiglia

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia, muore a 42 anni in piscina: inutili i soccorsi

  • Tragedia in Umbria, precipita dal quarto piano: muore a 38 anni

  • Umbria, sparatoria in pieno centro a Terni: carabiniere ferito

  • Università di Perugia in lutto, studentessa tragicamente scomparsa: "Vicini alla famiglia"

  • Chiara Ferragni e Fedez in Umbria, ecco la loro destinazione da sogno

  • Miss Italia 2019, eletta la più bella di Perugia: tutte le premiate

Torna su
PerugiaToday è in caricamento