menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Università di Perugia protagonista alla 'Settimana del Cervello 2020'

L'obiettivo è quello di far conoscere l'organo a oggi più studiato e meno conosciuto attraverso degli eventi on-line, gratuiti e su prenotazione: il via lunedì 16 novembre con l’astronauta Vittori e i professori Donato, Parnetti, Guariglia e Naccari

C' sarà anche il contributo dell’Università degli Studi di Perugia alla 5ª edizione della 'Settimana del Cervello-Umbria2020 - Brain Awareness Week', campagna mondiale no profit per la celebrazione del cervello promossa dalla "Dana Alliance for Brain Initiatives". L'evento, in programma da lunedì 16 a sabato 21 novembre, si svolgerà in modalità on-line (webinar e dirette Facebook), con la possibilità di seguire tutti gli appuntamenti in maniera gratuita e su prenotazione all’indirizzo internet www.umbriasettimanadelcervello.it.

L'obiettivo è quello di far conoscere l'organo a oggi più studiato e meno conosciuto attraverso un calendario internazionale di interventi, open-day, screening, laboratori ed esperienze pratiche interamente gratuiti rivolti a tutta la popolazione e far rendere fruibili tali conoscenze per promuovere delle 'buone pratiche' e uno stile di vita sano in un’ottica di prevenzione intergenerazionale. Il tema della prevenzione e della promozione della salute è da sempre il filo conduttore della manifestazione e, in virtù di tali principi, nella sezione 'Studi Aperti' si potrà inviare la propria richiesta di consulenza per usufruire di screening cognitivi e consulenze specialistiche gratuite. 

La Brain Awareness Week-Umbria2020 è organizzata e coordinata dalle dottoresse Corinna Bolloni e Majla Trovato, psicologhe e partner ufficiali della Dana Foundation, ente no profit promotore dell'evento a livello mondiale da oltre 20 anni. La manifestazione ha ricevuto il patrocinio della Regione Umbria, della Provincia, del Comune di Perugia e del Comune di Spello. Sostenuta e patrocinata dall’Ordine degli Psicologi dell’Umbria è organizzata in collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia e supportata da Umbrò. Inoltre, è frutto di una collaborazione tra docenti dell’ateneo perugino e la scuola secondaria di primo grado “G. Ferraris” di Spello l’evento “A scuola... di cervello”, che si terrà giovedì 19 novembre (ore 15) e che mostrerà i lavori eseguiti dagli alunni della scuola media relativi ad aspetti del funzionamento del cervello. 

IL PROGRAMMA:

Lunedì 16 novembre - Giornata inaugurale dal titolo “Lo spazio, il tempo, memoria, memorie’’, organizzata in collaborazione con il professor Guglielmo Sorci, ordinario di Anatomia Umana del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Perugia. L'incontro vedrà la straordinaria partecipazione di Roberto Vittori, astronauta dell'Aeronautica Militare italiana e dell’Agenzia Spaziale Europea, e gli interventi di specialisti nel campo della neuroanatomia e delle abilità cognitive del cervello. Ore 14: Rosario Francesco Donato - “Strutture neuroanatomiche evolute per percepire lo spazio e il tempo e creare memorie”. Ore 15:  Lucilla Parnetti - “È possibile rilevare precocemente la comparsa di disturbi della memoria?”. Ore 15.30: Cecilia Guariglia - ”La bussola nel cervello. Orientamento e navigazione ambientale”. Ore 16:  Alba Naccari - “Temporalità e identità. Il corpo nel processo evolutivo della persona”.  Interverrà inoltre l’astronauta Vittori. 

La giornata è accreditata per gli studenti di diversi corsi di studio dell’ateneo perugino e sono già oltre 1300 le iscrizioni pervenute. Nei giorni a seguire, convegni, seminari, laboratori esperienziali proposti da colleghi professionisti della salute in un’ottica di compartecipazione multi-professionale. 

Giovedì 19 novembre - Ore 16: “Gli Scacchi: il Gioco, la Mente e l’Apprendimento” organizzato da Nicola Tambasco e Majla Trovato, relatori Nicola Tambasco, Francesco Federico Calemi, Carmelita Di Mauro ed Ettore Bertolini;  

Venerdì 20 novembre - Ore 10: “Costruzione o Ricostruzione della Realtà?” organizzato da Aldo Stella, Stefano Federici, Majla Trovato e Corinna Bolloni, relatori Franco Bonsante, Aldo Stella, Luigi Cimmino, Marta Olivetti Belardinelli e Franco Ivan Nucciarelli.  

Sabato 21 novembre - Anche l’evento di chiusura, nel pomeriggio, è organizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia e sarà dedicato alle “Zone d’ombra della mente”, con l’intervento di docenti universitari di psicologia e specialisti psichiatri che affronteranno gli aspetti alla base della deriva criminale del cervello. Ore 15: Claudia Mazzeschi - “Il Sé nei sé”. Ore 15.45: Caterina Federici - “La seduzione del male: zona d’ombra del bene”. Ore 16.15: Rosella De Leonibus - “Femminicidio e violenza di genere, c’è un lato oscuro tra uomini e donne?”. Ore 16.45: Silvio D’Alessandro, “La capacità di intendere e di volere e la pericolosità sociale dopo la chiusura del manicomio criminale”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento