Attualità

"Venti ragazzini senza mascherina", il sindaco va in piazza e li rimprovera: "La prossima volta mando i carabinieri"

Il sindaco di Amelia, Laura Pernazza, racconta sulla sua pagina di Facebook il suo intervento per sensibilizzare un gruppo di 20 ragazzi assembrati in piazza e senza mascherina

Il sindaco di Amelia, Laura Pernazza, racconta sulla sua pagina di Facebook il suo intervento per sensibilizzare un gruppo di 20 ragazzi assembrati in piazza e senza mascherina.

Scrive il sindaco: "Mi sono recata a piazzale Boccarini viste le numerose segnalazioni che mi giungono di ragazzi senza mascherina assembrati. Erano una ventina, tutti senza mascherina. Li ho avvisati del fatto che la prossima volta sarebbero andati i carabinieri con tutte le conseguenze del caso. Gli ho spiegato i risvolti che i loro atteggiamenti irresponsabili possono avere non tanto per loro ma soprattutto per i loro nonni. Ho chiamato i genitori (quelli che conoscevo, naturalmente ) affinché sensibilizzino i loro figli".

E poi un appello a tutti i cittadini, soprattutto più giovani affinché "ognuno faccia la propria parte. Non costringeteci a dover fare i verbali e soprattutto non vi lamentate se vi faccio la ramanzina. Ne va della salute di tutti". 

Infine una non troppo velata - ma necessaria - minaccia: "Ci metto un attimo a fare un'ordinanza di chiusura della piazza ma non risolvo il problema perché i ragazzi si spostano altrove. Aiutatemi!".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Venti ragazzini senza mascherina", il sindaco va in piazza e li rimprovera: "La prossima volta mando i carabinieri"

PerugiaToday è in caricamento