rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Attualità

Caccia in Umbria, l'integrazione al calendario venatorio: le novità

Preapertura per il solo primo settembre per la caccia alla tortora

La giunta della Regione Umbria ha adottato, su proposta dell’assessore alla caccia Roberto Morroni, l’atto che integra il calendario venatorio e che prevede la preapertura della caccia alla tortora per il solo giorno del primo settembre.

Palazzo Donini spiega che "Precedentemente alla riunione di Giunta, negli uffici dell’assessorato regionale competente, si è svolto un ampio confronto con le associazioni dei cacciatori che si sono dichiarate favorevoli, all’unanimità, alla preapertura e alle modalità con le quali si dovrà svolgere".

Le normative europee e la legislazione nazionale, sottolinea la Regione Umbria, "limitano fortemente il numero di capi che è possibile abbattere e la Regione Umbria ha, in queste settimane, messo a punto un sistema di monitoraggio in grado di assicurare il rispetto delle direttive comunitarie in materia, a salvaguardia sia dei cacciatori che dell’ente regionale preposto alla puntuale osservanza delle regole".

Nella riunione, conclude la Regione, "è stata presentata ai rappresentanti delle associazioni venatorie l’applicazione web, progettata allo scopo dalla società in house della Regione “PuntoZero”, che consentirà di monitorare gli abbattimenti in tempo reale e che consentirà ai cacciatori di ricevere sul cellulare un alert al raggiungimento degli abbattimenti consentiti e il successivo stop all’attività".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia in Umbria, l'integrazione al calendario venatorio: le novità

PerugiaToday è in caricamento