Attualità

Treno deragliato, la Fit-Cisl chiede reti di protezione e il raddoppio del tracciato

Per il sindacato la realizzazione del progetto renderebbe la linea meno soggetta ad incidenti e a velocizzare i tempi di percorrenza tra Foligno e Roma

La Fit- Cisl interviene sull'incidente ferroviario a Giuncano. Un incidente che rende palese le problematiche della linea interessata dall'evento.

Oltre ad esprimere" la nostra vicinanza ai viaggiatori e la nostra solidarietà ai lavoratori protagonisti della triste vicenda, intendiamo denunciare l’evidente pericolosità della tratta
in oggetto nonostante la puntuale opera di manutenzione effettuata dal personale RFI spa" si legge in una nota sindacale.

"Appare evidente che la linea in questione per le sue particolari connotazioni orografiche e la vetustà del tracciato, abbia bisogno di interventi straordinari che vanno al di là dell’encomiabile sforzo dei tecnici" prosegue la nota con la richiesta di "procedere quanto prima ad un progetto di raddoppio della linea che debba interessare l’intera tratta".

Per la Fit-Cisl "la realizzazione del progetto auspicato, renderebbe la linea meno soggetta ad incidenti" e a "velocizzare i tempi di percorrenza tra Foligno e Roma".

Nel documento si chiede anche di "dotare il tratto di linea interessato, di reti di contenimento delle scarpate collegate con la segnaletica di linea in modo da interrompere tempestivamente la circolazione in caso di movimenti franosi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno deragliato, la Fit-Cisl chiede reti di protezione e il raddoppio del tracciato

PerugiaToday è in caricamento