rotate-mobile
Attualità

Trasporto pubblico locale, Perugia tra le città più care d'Italia: lo studio di Uil

Le tariffe del capoluogo umbro sopra la media nazionale sia per i biglietti che per gli abbonamenti

Il trasporto pubblico di Perugia è tra i più cari d'Italia. È quanto emerge da un’analisi della Uil Servizio Coesione Lavoro e Territorio sulle tariffe  nelle città capoluogo.

"Mediamente - spiega la Uil -, il costo di un biglietto ordinario per i mezzi del trasporto pubblico nel 2021, dopo alcuni rincari avvenuti negli anni precedenti, è di 1,30 euro con punte di 1,70 euro (a Perugia il costo è di 1,50 euro, ndr); mentre un biglietto a tempo costa mediamente 1,38 euro con punte di 2,50 euro (nel capoluogo umbro 1,50, ndr); un biglietto giornaliero, invece costa mediamente costa 4,12 euro, con punte di 5,60 euro (a Perugia, 5,40 euro, ndr)".

E ancora: "Il costo di un abbonamento ordinario mensile ammonta a 34,54 euro medi con punte di 55 euro a Perugia, 50 euro a Genova, 49,20 euro a Trapani, 48 euro a Siracusa e Imperia; mentre un abbonamento annuale ha un costo medio di 310,16 euro (a Perugia 398 euro, ndr), con punte di 492 euro a Catanzaro, 480 euro a Brescia, 473 euro a Alessandria, 450 euro a Genova e Imperia".

Tariffe trasporto pubblico locale, lo studio completo di Uil

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico locale, Perugia tra le città più care d'Italia: lo studio di Uil

PerugiaToday è in caricamento