Attualità

INVIATO CITTADINO Tracciamento del coronavirus attraverso i reflui, come si risale al luogo d'origine?

Intenzione lodevole, che si scontra col buon senso. È vero che il virus si trova nell’orina e nelle feci (lo dico per esperienza di ex contagiato) ma il problema è un altro: quello dell’intracciabilità

Sciocchezze, amenità (anche perugine) sul tracciamento del coronavirus attraverso i reflui. Se ne sentono di cotte e di crude. Anche perché si autoaccreditano come esperti persone del tutto sprovviste della minima competenza specifica.

Nello sciocchezzaio generale, ne abbiamo sentita una davvero risibile. Secondo questa convinzione – rimbalzata, si dice, anche a livello “alto” – per il tracciamento dei casi e delle zone più afflitte dal virus basterebbe esaminare i reflui delle fogne risalendo all’indietro.

Intenzione lodevole, che si scontra col buon senso. È vero che il virus si trova nell’orina e nelle feci (lo dico per esperienza di ex contagiato) ma il problema è un altro: quello dell’intracciabilità.

Mi spiego con un esempio. L’enorme fognatura che attraversa l’area verde a valle della chiesa di San Donato e della scuola Leonardo da Vinci, sbocca nei pressi dell’edicola Cenerini, vicino all’intersezione di via delle Sorgenti con via Torelli, confluendo nell’enorme collettore del fosso di San Galigano.

Credo che in quella massiccia presenza di reflui non sia difficile trovare il corona, da oggi fino a qualche altro mese. Ma il problema è un altro. In quella fognatura si convogliano le acque nere di viale Antinori, via Annibale Vecchi, via degli Olivi e gran parte del quartiere dell’Elce. Insomma, quei reflui sono prodotti da diverse migliaia di persone. Ammesso che il virus si trovi (e certamente lo si troverà) il problema sta nel fatto che è impossibile risalire alla precisa zona di origine, per non dire alle persone che lo hanno emesso dall’organismo. Insomma: il virus non ha indirizzo, identità, appartenenza. Ecco perché idee del genere sono accreditabili alla sfera della pura e semplice superficialità. In tempi difficili come questo, sarebbe bene risparmiarlo… il fiato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Tracciamento del coronavirus attraverso i reflui, come si risale al luogo d'origine?

PerugiaToday è in caricamento