rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Attualità Torgiano

INVIATO CITTADINO Torgiano sugli scudi col progetto ‘Nel segno dell’arte’

L’iniziativa legata al bando "Musei e welfare culturale” della Regione Umbria

Torgiano sugli scudi col progetto ‘Nel segno dell’arte’, perché la disabilità si recupera anche col bello. L’iniziativa legata al bando "Musei e welfare culturale” della Regione Umbria.

Siamo al terzo step del progetto, promosso dall’Associazione Freemocco di Deruta, in partenariato col Comune di Torgiano, l’associazione la Strada del vino e del cantico, la cooperativa Polis, il museo MACC e il Parco delle sculture di Brufa.

Sotto i riflettori la mostra dello scultore Joaquin Roca Rey a cura di Lorenzo Fiorucci, ospitata presso le sale espositive di Palazzo Graziani Baglioni a Torgiano, sede distaccata del MACC (Museo d’arte e ceramica contemporanea).

Ne abbiamo parlato in un precedente servizio molto apprezzato. Anche per la popolarità dell’artista e per il forte appeal massmediatico esercitato dal figlio Blas, attore, scrittore, performer di rango. 

LETTI PER VOI Torgiano e il Mondo di Blas. Presentazione-affabulazione di ‘storie di ordinaria magia’

Giovedì 13 ottobre, dopo una visita alla mostra e un’introduzione sulla vita e le opere dello scultore peruviano, saranno ospiti del progetto un gruppo di giovani e adulti con difficoltà psichiche.

A loro è rivolto il laboratorio di arteterapia, condotto dall’esperta Pamela Pucci. Ne abbiamo raccontato una prima fase. 

INVIATO CITTADINO Liberi di educare. Come ti recupero il disagio psichico con esercizi d’arte confezionati su misura

Si tratta di un processo ad elevata valenza sociale e cognitiva, anche in forza delle potenzialità che è in grado di innescare e liberare. Un lavoro che consente al disabile di uscire dalla rappresentazione autoreferenziale del proprio mondo interiore. Aprendolo a più vasti orizzonti, stimolati dal contatto fisico e mentale con l’opera d’arte. Creatività, bisogno di interlocuzione vengono così associate in efficace sintesi. Portando anche alla realizzazione di un video illustrativo che rimarrà a disposizione degli utenti nei luoghi coinvolti. Un prodotto multimediale che si avvale di contributi afferenti alla sfera sensoriale, fatta di stimoli visivi e sonori, con inclusione anche di quanti sono affetti da sordità. In ragione del fatto che entra nei linguaggi realizzativi anche la lingua dei segni, al fine di consentirne una più ampia accessibilità anche a persone con limitazioni di tipo uditivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Torgiano sugli scudi col progetto ‘Nel segno dell’arte’

PerugiaToday è in caricamento