rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Attualità Todi

Il Tempio della Consolazione torna a splendere: è uno dei monumenti simbolo del Rinascimento italiano

Nei giorni scorsi sono stati ultimati i lavori per il rifacimento delle coperture plumbee della cupola centrale e della lanterna del Tempio della Consolazione avviati lo scorso settembre 2017

Il Tempio della Consolazione di Todi, bellissimo esempio di Rinascimento italiano, torna a splendere. Nei giorni scorsi sono stati infatti ultimati i lavori per il rifacimento delle coperture plumbee della cupola centrale e della lanterna del Tempio, avviati lo scorso settembre 2017. L’intervento segue le opere precedentemente ultimate sulle semicupole, iniziate ad ottobre 2015 ed ultimate a febbraio 2016 con un investimento complessivo di 355 mila euro (primo intervento) ed 469 mila euro (secondo intervento) per un totale di 824 mila euro.

Di questi 500 mila sono stati assegnati dalla Regione Umbria, euro 70 mila dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e 254 mila circa a carico del Bilancio dell’Ente. Il restauro del cupolone affidato alla ditta R.B. srl di Gualdo Cattaneo dalla Stazione Unica Appaltante presso la Provincia di Perugia ai sensi della vigente normativa, è stata ultimata in tempi record per una manifattura così delicata e complessa (circa 10 mesi), viste anche le avverse condizioni meteo del periodo primaverile.L’esperienza di cantiere sarà riportata anche in un docufilm promosso dalla ditta appaltatrice e da ETAB con la collaborazione dello Studio Biondini & Corradi di Todi (incaricati della progettazione e della direzione dei lavori).

Si conclude così il ciclo delle opere finalizzate ad evitare i danni da copiose infiltrazioni che negli ultimi decenni (ma anche in passato) hanno martoriato uno dei più importanti e significativi monumenti del Rinascimento italiano. Ma la “Fabbrica” non si ferma qui.  Il giorno 11 giugno scorso è stata presentata istanza per accedere ai benefici del progetto Bellezz@ (Piano da 150 milioni di euro del Governo per progetti che valorizzassero recuperandoli i luoghi culturali d’Italia mettendo a disposizione le relative risorse).

Con un progetto di fattibilità tecnico-economica dell’Arch. Filomena Boscaino e con un progetto di promozione internazionale redatto dall’Associazione PATHWAYS (formata dalle Società Intgeomod Srl – Corebook Multimedia & Editoria S.n.c.) per un investimento complessivo di Euro 337 mila circa, è stata avanzata l’istanza che consentirà la prosecuzione degli interventi all’interno della Chiesa per la messa in sicurezza delle statue ed il miglioramento dell’accoglienza turistica, questioni affrontate subito dopo le crisi sismiche dell’ottobre 2016. Il 14 giugno 2018 lo stesso GAL ha comunicato l’ammissione definitiva a finanziamento del progetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Tempio della Consolazione torna a splendere: è uno dei monumenti simbolo del Rinascimento italiano

PerugiaToday è in caricamento