menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A tutto gas col telecontrollo nell’acropoli, ma visionate le riprese di quelle telecamere

Prosegue a tamburo battente l’installazione di nuove telecamere in centro storico con all’opera i tecnici in vari punti dell’acropoli

A tutto gas col telecontrollo nell’acropoli. Ma ci si chiede se le riprese di quelle telecamere vengano regolarmente visionate.

Prosegue a tamburo battente l’installazione di nuove telecamere in centro storico. Abbiamo visto all’opera i tecnici in vari punti dell’acropoli. Zona elettiva: il Palazzo dei Priori, dall’omonima via fino a piazza IV Novembre. L’amico Gianluca Papalini ce ne fornisce le immagini.

C’è chi dice che l’operazione accelerata sia il frutto del fresco inconveniente alla Fontana di Piazza [Leggi qui: Fontana Maggiore]. Ma così non è. Ci vuole poco a capire che operazioni di questo genere non s’improvvisano, ma sono precedute da delibere, gare, assegnazione e quant’altro prevede la prassi.

Ben venga, comunque, il potenziamento del telecontrollo. Tanto più che la strumentazione installata è di fascia alta, con telecamere motorizzate e sguardo grandangolare.

Si spera che questo serva almeno a rimuovere le vecchie obiezioni secondo le quali la visione non consentiva un riconoscimento delle persone, causa il basso livello di definizione.

C’è chi, addirittura, sostiene che gli occhi elettronici non debbano consentire tale riconoscimento. Saremmo al paradosso di spendere per uno strumento spuntato. Speriamo che si tratti di rumor inconsistenti.

Uno dei problemi è quello di chi controlla cosa. Si ha l’impressione che, almeno per il passato, il controllo non ci sia stato. Tanto che certi episodi sono rimasti oscuri. Si arriva ad affermare che alcune telecamere siano addirittura spente. Saremmo all’assurdo di morire di fame avendo il frigo che scoppia di cibo.

Si afferma peraltro che la visionabilità dei filmati sia riservata a un numero ristretto di graduati della Municipale. E questo non può essere che un bene. Evitando confusione, gossip, conflitti.

Ci auguriamo comunque che questi mezzi elettronici preludano a un miglior controllo della città. Cosa che, almeno finora, sembra non aver conseguito esiti esaltanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento