menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagina, i manager incontrano il Vescovo di Assisi e Gualdo: "Una rinascita provvidenziale"

L'incontro con Monsignor Sorrentino. Posticipata a dopo l’estate la celebrazione eucaristica nello stabilimento

I nuovi vertici della società Tagina Ceramiche D’Arte Spa, lunedì 25 giugno, sono stati accolti nel Palazzo vescovile di Assisi, dal vescovo diocesano monsignor Domenico Sorrentino. È stata una visita di cortesia molto sentita, all’indomani della ripresa dell’attività produttiva dello stabilimento gualdese, che Francesco Borgomeo, presidente Saxa Gres e vicepresidente Tagina e Stefano Donati, presidente e amministratore delegato della Tagina Spa hanno riservato al vescovo Sorrentino da sempre attento alla difficile situazione che ha attraversato la società. Una visita che sarà ricambiata quando il vescovo si recherà, probabilmente dopo l’estate, a celebrare la messa all’interno della struttura. Si è infatti deciso di posticipare la celebrazione eucaristica fissata per venerdì 29 giugno ad un momento successivo.

“Ho appreso con molto piacere – ha dichiarato il vescovo – l’impegno dei dirigenti dell’azienda per il rilancio di una fabbrica storica e di una eccellenza del territorio, sia dal punto di vista degli impianti che delle maestranze. Sono molto lieto di avere assistito a tale provvidenziale rinascita che permette il mantenimento di molti posti di lavoro e l’incremento dello sviluppo economico e sociale del territorio, già fortemente colpito dalla crisi della ex Merloni”.    

L’incontro si è concluso con la visita al Santuario della Spogliazione e al “Museo della Memoria, Assisi 1943-1944”. I vertici della Tagina hanno molto apprezzato l’accoglienza, il nuovo allestimento museale e tutto il complesso monumentale, valoriale e spirituale del Santuario della Spogliazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento