rotate-mobile
Attualità

Perugia, gli studenti della "Comparozzi" trionfano al Rally Matematico Transalpino

Si tratta di una gara dove si confrontano classi diverse di Belgio, Francia, Italia, Lussemburgo e Svizzera nell’ambito della risoluzione di problemi di matematica

Gli alunni della III A della scuola primaria “Bellocchio” e quelli della III A della scuola primaria “Villaggio Kennedy”, della Direzione Didattica 2° Circolo “Comparozzi” di Perugia, hanno ricevuto rispettivamente il primo e il terzo premio della 31esima edizione della gara del Rally Matematico Transalpino (RMT). La premiazione si è svolta in Aula Collegio, nella sede di via Magno Magnini, 11.

Il Rally Matematico Transalpino è una gara dove si confrontano classi diverse, dalla terza primaria al secondo anno di scuola secondaria di secondo grado (le vecchie terza elementare e seconda media), nell’ambito della risoluzione di problemi di matematica. Si tratta di una sfida interregionale che si svolge in diversi Stati europei: Belgio, Francia, Italia, Lussemburgo e Svizzera.

L’obiettivo è promuovere la risoluzione di problemi di logica di vario genere, sempre unici e diversi tra loro, in cui si mettono in gioco diverse abilità. Allenarsi a giocare al Rally Matematico Transalpino è un’ottima occasione per migliorare l’apprendimento e l’insegnamento della matematica tramite un confronto fra classi e contribuire alla formazione degli insegnanti e alla ricerca in didattica della matematica tramite le sue analisi e i suoi dati raccolti nel campo della risoluzione di problemi.

A Perugia si deve la sua conoscenza e la sua divulgazione a Francesca Tanda, direttrice di gara del dipartimento di Lazio Umbria e Marche da ben 22 anni. Il preside professor Giovanni Jacopo Tofanetti ha introdotto questa sfida nel Secondo Circolo “Comparozzi” di Perugia da ormai 10 anni e in diverse occasioni alcune delle sue classi sono state sul podio.

I bambini apprezzano la sfida e si divertono a risolvere anche i quesiti più difficili, trasformando il problema in motivazione e la matematica in un bel gioco dove il confronto, il rispetto e la collaborazione ne sono il motore.

Ogni classe è una squadra e deve risolvere da 5 a 7 problemi in 50 minuti. La tattica di gioco è suddividere gli studenti in gruppi e fare in modo che ogni gruppo riesca a risolvere uno o più quesiti attraverso la collaborazione fra tutti i suoi componenti. La soluzione deve essere non soltanto chiara e corretta, ma anche ben spiegata in ogni passaggio logico. È questa la forza del Rally Matematico Transalpino: la necessità di imparare a comunicare in maniera efficace usando il linguaggio matematico, come nella migliore équipe di ricerca scientifica, e saper rielaborare il percorso logico del proprio pensiero, rafforzando la metacognizione. Se un gruppo della classe si trova in difficoltà, può essere aiutato da un altro gruppo che ha già consegnato il proprio lavoro e queste azioni contribuiscono a rafforzare i legami fra i bambini della stessa classe.

Rally della matematica, vincono i ragazzi della Comparozzi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, gli studenti della "Comparozzi" trionfano al Rally Matematico Transalpino

PerugiaToday è in caricamento