rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Attualità Magione

Strade e sicurezza, open day all'Autodromo di Magione

Incontro tra istituzioni, Aci e vertici dell'impianto magionese: "Fare rete per formare automobilisti consapevoli"

Il prefetto Armando Gradone, il questore Giuseppe Bellassai, ma anche i sindaci di Perugia, Andrea Romizi e di Magione, Giacomo Chiodini oltre che i vertici provinciali delle forze dell’ordine. C’erano infatti il consigliere provinciale David Fantauzzi, l’assessore comunale di Perugia, Luca Merli, il comandante provinciale dei Carabinieri Stefano Romano, la comandante provinciale della Guardia di finanza Antonella Casazza, il Comandante provinciale della Polizia stradale Francesco Cipriano, il presidente regionale del Coni, Domenico Ignozza e il vice dirigente dei vigili del fuoco di Perugia, Maurizio Colizzi. Tutti si sono ritrovati all’Autodromo di Magione per una giornata voluta dall’Aci e dedicata alla conoscenza della struttura da parte delle istituzioni, per avviare una proficua collaborazione che miri ad aumentare la sicurezza stradale in Umbria.

“Vogliamo iniziare con le autorità un dialogo serrato in materia di sicurezza stradale, un tema fondamentale per noi”, ha detto la presidente dell’Autodromo, Francesca Pasquino. “Nostro obiettivo – ha spiegato il presidente dell’Automobile club di Perugia, Ruggero Campi – è quello di mettere insieme tutto il sistema di chi fa sicurezza sulle strade perché se tutto il sistema agisce in sinergia, senza iniziative isolate, è possibile raggiungere risultati importanti. Le Istituzioni stanno facendo molto sul territorio e hanno consapevolezza di quanto grave sia il problema della sicurezza stradale e quanto Magione è e possa essere un punto di riferimento per chi opera sulle strade, anche attraverso mirate giornate di formazione. L’Autodromo, da questo punto di vista, è una risorsa, come è un punto di riferimento sul fronte del motorsport”.

“Ognuno di noi dunque– ha aggiunto Campi – può fare qualcosa nel raggiungere questo obiettivo. Noi vogliamo mettere a sistema gli attori della sicurezza stradale. L’Aci, anche attraverso l’Autodromo, è inoltre impegnato nella formazione dei giovani, grazie alla presenza nelle scuole o alle visite dei ragazzi in Autodromo. Entro giugno avremo raggiunto 560 ragazzi ma il nostro obiettivo, a portata di mano, entro il 2023, è arrivare a coinvolgere mille giovani, che possano contribuire alla diffusione della consapevolezza dei rischi della strada e della guida sicura, essendo i guidatori di domani”.

Sottolineata la valenza dell’Autodromo anche dal sindaco Chiodini, che ha evidenziato come la struttura sia sì nel comune di Magione, ma importante per tutta l’Umbria. All’amministratore delegato Roberto Papini il compito di illustrare nel dettaglio il complesso di 40 ettari, con una pista di 2.507 metri, piscine, campi da padel e beach volley, piste per e-bike e mini moto. Le istituzioni presenti hanno potuto poi apprezzare la struttura con delle visite in tutte le parti e hanno sperimentato dei giri in pista, accompagnati da istruttori, con le auto elettriche messe a disposizione da Autocentri Giustozzi e con altre vetture sportive.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade e sicurezza, open day all'Autodromo di Magione

PerugiaToday è in caricamento