Studenti di Charleston a Spoleto nel segno del Festival dei Due Mondi

Nella cittadina Usa l'evento gemello ideato da Menotti. I 17 collegiali ricevuti dal sindaco

Gemellaggui nel segno del Festival dei Due Mondi. Un gruppo di studenti e docenti provenienti dal College di Charleston ha soggiornato a Spoleto per circa un mese, per effettuare corsi di letteratura nord americana e di scrittura creativa.

Il gruppo di 17 studenti, capeggiato dal prof Anton Vander Zee, è stato accolto martedì 11 giugno dal sindaco Umberto de Augustinis a Palazzo comunale per un saluto istituzionale e un confronto sul periodo trascorso a Spoleto dalla delegazione Usa, alla vigilia del ritorno degli studenti negli Stati Uniti.

Il College di Charleston è presente a Spoleto per il settimo anno consecutivo. La permanenza mensile degli studenti nord americani potrebbe estendersi per un intero semestre a Spoleto se la nuova presidenza e direzione del College confermerà la volontà di incrementare nei prossimi anni le attività dell'Università della Carolina del Sud a Spoleto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Charleston, città del South Carolina, è gemellata con Spoleto dal 2008 ed è sede, dal 1977, dello Spoleto Festival Usa, prestigiosa manifestazione fondata da Gian Carlo Menotti come controparte americana del Festival dei Due Mondi di Spoleto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 18 maggio: nessun nuovo caso, aumentano ancora i guariti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento