A Spello, il restyling di rete idraulica e fogne procede a pieno ritmo

Gli interventi di via Osteriaccia al giro di boa, il sindaco Landrini: "Nel futuro prossimo l'ampiamento del depuratore di Castellaccio, si parte alla fine dell'anno"

A pieno ritmo i lavori per la realizzazione di nuove opere idrauliche che stanno interessando il tratto tra Osteriaccia, sottopasso Mausoleo e Strada Fonda.

L’intervento, finanziato e realizzato su iniziativa del Comune da Valle Umbria Servizi per un importo di 820mila euro, sta vedendo l’esecuzione di una serie di lavori di adeguamento tra cui quello del tratto fognario in via Osteriaccia e di nuove opere come la realizzazione della vasca di laminazione all’inizio della stessa via Osteriaccia.

L’opera, che permette anche di ridurre e contenere le criticità rilevate nel tratto tra San Felice e Ponte Pazienza, consente in condizioni di sicurezza il regolare deflusso delle acque fino al depuratore situato in località Castellaccio.

"Si tratta di un intervento tanto atteso e strategico per la rete fognaria della città di Spello e del territorio – commenta il sindaco Moreno Landrini - l’intervento complessivo consente, infatti, di eliminare e, in alcuni casi, di diminuire, le criticità rilevate nel corso degli anni in diverse parti del territorio comunale. Fondamentale sarà inoltre l’adeguamento del depuratore in località Castellaccio i cui lavori, per l’importo significativo di circa 2 milioni e 500 mila euro, partiranno entro la fine di quest’anno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento