INVIATO CITTADINO Via Abruzzo tra spaccio e siringhe, la denuncia dei residenti

Subito dopo l’inizio della fase 2 le cose sembrano peggiorate

Via Abruzzo tra spaccio e siringhe. I residenti segnalano… e mettono in guardia: con le buone e con le cattive. Gesenu interviene. Ma i problemi restano e si dovranno pure risolvere. Siamo poco sotto via Imbriani, in una traversa a sinistra, scendendo le scalette di via Bonaccia.

Sta di fatto che da tempo la zona è tutto un farsi pere… ma non di frutta. Il giardinetto sotto Porta Santa Margherita (da dove entrarono i liberatori della città, in quel fatidico 14 settembre 1860) è un luogo ideale per spacciare e “farsi” indisturbati.

E anche le viuzze soprastanti sono ormai disseminate di siringhe. Tanto che i residenti hanno allertato la Gesenu che è prontamente intervenuta a raccoglierle. Ce lo comunica l’amico Gianluca Papalini che fornisce anche la foto in pagina.

Il fatto è che i residenti di prossimità sono esasperati e qualcuno di loro ha affisso, a una porta che cade a pezzi, un cartello poco rassicurante… specie per chi esercita l’arte dello spaccio. E per chi ne approfitta e compra. Peraltro, subito dopo l’inizio della fase 2 – con la conseguente maggiore libertà di movimento – le cose sembrano peggiorate.

Recita la prima scritta: “In questa via abitano le famiglie. Non abbandonare le tue siringhe”. E questa è la comunicazione più conciliante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma poco sopra ve n’è una piuttosto forte e minacciosa, e di certo più “persuasiva”. Dice: “Okkio a quando ti fai. Se ti ci trovo, sarà la tua ultima pera”. Sotto la scritta un teschio di quello della specie “chi tocca i fili muore” con, scritto in lettere maiuscole, U PG. Avviso piuttosto violento, ma atto a rivelare l’esasperazione che monta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 15 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Flash | Ordinanza regionale della Tesei: alternanza lezioni a distanza e da casa per studenti delle Superiori

  • La Tesei firma l'ordinanza: scuola, mezzi pubblici, assembramenti centri commerciali, alcol e stop sale slot

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento