rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Attualità Magione

Misericordia di Magione, niente festa, ma tanti servizi nell'emergenza per i cittadini

Il Governatore Alunni: "Nella nostra struttura abbiamo disponibili 6 posti per ragazze e ragazzi dai 18 ai 28 anni che intendono svolgere il servizio civile"

Misericordia Magione: niente festa ma tanti servizi durante il periodo di emergenza. "Rivolgo un forte appello alle ragazze e ragazzi dai 18 ai 28 anni che intendono svolgere il servizio civile informandoli che quest’anno nella nostra Misericordia di Magione sono disponibili 6 posti".

Con questo invito ai giovani il governatore della Confraternita di Magione, Fabrizio Alunni, ha concluso il suo discorso in occasione della Santa messa celebrata il 6 gennaio dopo la decisione di annullare la festa annuale che si tiene in questa data.  

"Purtroppo anche quest’anno – ha affermato Fabrizio Alunni– siamo stati costretti ad annullare la nostra consueta Festa, ma ci auguriamo che il 2022 appena iniziato cancelli in modo definitivo la pandemia così da tornare a festeggiare in spirito di comunione come negli anni passati. È ormai da più di un anno che il COVID-19 ci ha costretti a cambiare le nostre impostazioni di vita, di relazioni e più comunemente quelle umane. Ce ne siamo accorti tutti, specialmente chi, come noi volontari di Misericordia, collabora nel sociale e in campo medico. Per questo motivo mi sento in dovere di ringraziare chi ha operato e continua ad operare al fine di alleviare i disagi di chi si trova in difficoltà".

Il Governatore ha quindi reso noti i dati relativi all’attività svolta nel 2021. "Forse – ha commentato – facendo parlare i numeri si dà un’idea più concreta del lavoro portato a termine nell’anno appena trascorso. Abbiamo registrato 5416 di firme presenze volontari i quali hanno svolto 1561 servizi di cui 853 ordinari e 708 per Covid 19, percorrendo 123.153 chilometri di cui 48.993 Km ordinari e 74.160 Km per Covid-19".

Tra le tante attività svolte si ricordano i servizi svolti in cui i volontari hanno ricoperto un ruolo primario nell’ambito della salute pubblica come l’accompagnamento di ragazzi e ragazze all’istituto Serafico di Assisi, al Pascal di Perugia, all’ex ospedaletto di Magione; gli interventi, ormai in tutta l’Umbria, per condurre pazienti nelle diverse strutture sanitarie ricoprendo, in questo periodo di emergenza sanitaria, un ruolo imprescindibile che in più circostanze lo Stato Italiano, anche tramite le amministrazioni locali, ha riconosciuto e apprezzato.

La Misericordia ha inoltre pubblicato un calendario rinnovato. Un prodotto editoriale che è un vero e proprio almanacco inviato a tutte le famiglie.

La Misericordia di Magione, niente festa, ma tanti servizi in emergenza

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misericordia di Magione, niente festa, ma tanti servizi nell'emergenza per i cittadini

PerugiaToday è in caricamento